Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Domenica, 08 Luglio 2018 22:33  Asterio Tubaldi  Stampa  617 

Acquistate dal Mibac 3 lettere "dolenti" del poeta Giacomo Leopardi

Acquistate dal Mibac 3 lettere "dolenti" del poeta Giacomo Leopardi

saranno donate alla Biblioteca Nazionale di Napoli

Tre lettere “dolenti” del poeta Giacomo Leopardi sono state acquistate all’asta di Minerva – Finarte, per la somma di 100 mila euro, dal Ministero dei beni culturali ed andranno ad arricchire la Biblioteca Nazionale di Napoli già depositaria dell'80 per cento del patrimonio del poeta dell'Infinito e del Sabato del Villaggio.. Le tre epistole di Leopardi sono dirette a Francesco Puccinotti, amico caro e storico della medicina a Macerata, con il quale soleva scambiare commenti e suggestioni filosofiche e sono quasi una fotografia dell'anima del poeta di Recanati. «Ogni ora mi par mill'anni di fuggir da questa città, dove non so se gli uomini siano più asini o birbanti». È un Leopardi straziato, «travagliato da un'estrema debolezza» quello che scrive all'amico Francesco Puccinotto, annunciando l'ennesimo viaggio, questa volta a Firenze e Bologna, che lo allontani dalla sua Recanati, amata e odiata oltre ogni dire. Insieme a queste è stato acquistato anche, nella stessa asta, per la somma di 125 mila euro un corpus di manoscritti e carteggi di Giuseppe Ungaretti destinate alla biblioteca nazionale di Roma. Lo ha annunciato il ministro della Cultura Alberto Bonisoli. "L'acquisto da parte del ministero dei beni culturali e del turismo delle tre lettere di Giacomo Leopardi e dei carteggi di Giuseppe Ungaretti - afferma il direttore Generale Paola Passarelli - risponde alla missione istituzionale di conservazione di documenti e testimonianze di alto valore culturale e al contempo costituisce una vera e propria operazione della memoria. Rendere ora possibile l'accesso del pubblico alle lettere leopardiane, con le loro atmosfere personali ed interiori e ai carteggi di Ungaretti con buona parte del mondo intellettuale italiano del Novecento vuol dire valorizzarne al massimo grado il valore culturale, rendendole patrimonio comune della memoria del Paese".

opinioni a confronto

5 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  10/07/2018 08:47  Anonimo592

    NAPOLIIIII????????

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 1  09/07/2018 17:52  leopardiano antico

    Considerando che il Ministero risulta proprietario delle tre lettere, come mai lo stesso Ente ha affidato a Napoli la custodia? Recanati non si è fatto avanti? Una ricchezza perduta per la città di Leopardi!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  1   Rimuovi


  • 2  09/07/2018 14:55  Anonimo942

    E Recanati sta a guardare... Non si è battuta per averle in custodia! Ma Leopardi è Recanati (dove voleva tornare) e non Napoli!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  1   Rimuovi


  • 3  09/07/2018 00:01  Anonimo 880

    Considerati tutti i milioni che il Comune ha incamerato, il nostro Sindaco e la Soccio potevano ben spendere 100 mila euro ed acquisire le 3 lettere al patrimonio culturale recanatese.
    Si riempiono la bocca di cultura per il Pincio e per l'orto delle monache di Santo Stefano, che non hanno niente a vedere con la cultura e che costano e sono costati milioni, ma le lettere autografe non sono state considerate importanti per Recanati.
    Che vergogna!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  3   Rimuovi


  • 4  08/07/2018 22:47  Anonimo631

    Leopardi e Ranieri erano amanti... Ma non si dirà mai.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  9   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
rinnovar2-sponsor silver
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
18
07
2019
Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Sabato 20 luglio 2019, Ore 18.30 - Casa Vinicola Accattoli - Via del Donatore 25 - Montefano

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür