Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 08:40  Asterio Tubaldi  Stampa  515 

Volontariato: gioie e dolori

Volontariato: gioie e dolori

Se fa sempre più dura la vita del volontario. Se poi ci mette lo zampino anche la burocrazia e le norme, che regolano persino ogni attività di aiuto nei confronti delle persone che ne hanno bisogno, allora diventa tutto più complicato e difficile. E’ la sconsolata analisi di Luigi Sergi per tantissimi anni presidente dell’Avulss di Recanati, carica ceduta ora per ragioni di età ci dice lui, a Marcello  Sadori. Ma il cuore di Luigi Sergi è sempre lì, accanto agli oltre 80 volontari che ne fanno parte. L’impegno maggiore dell’associazione è la presenza dei volontari all’interno dell’ospedale, della casa di riposo e della RSA per fare animazione e dare una mano ad imboccare gli anziani che da soli non riescono a mangiare. Ma se succede qualcosa e un anziano soffoca? “Noi abbiamo un’assicurazione che ci copre  per la responsabilità civile ma non per quella penale che non è assicurabile. E’ un problema che è stato sollevato da tutte le associazioni e stiamo studiando insieme all’Ente che cosa si può fare”. Insomma siamo arrivati al punto che se un volontario imbocca un anziano in caso di soffocamento rischia di finire sotto processo. “Capisce che siamo costretti a non correre più questo rischio. Ora diamo una mano loro a sbucciare una mela o a tagliare la carne e solo a chi è autosufficiente”. Forse anche questo spiega come sia sempre più difficile reclutare volontari nelle varie associazioni.  “Non sono tempi buoni per il volontariato, sottolinea Sergi, perché  sempre meno persone sono disposte o hanno tempo di impegnarsi a fianco di chi sta male o non riesce ad essere autosufficiente”. Testimone è il fatto che sempre meno persone frequentano il corso-base organizzato dall’Associazione: “un tempo contavamo anche oltre 20 nuovi volontari, oggi va bene se sono in 7/8. E’ un momento di stanca e noi cerchiamo di mantenere in piedi tutte le attività ma di fronte alla mancanza di persone c’è poco da fare, alcuni servizi li abbiamo diminuiti come, per esempio, quello del trasporto. Abbiamo dismesso due macchine e oggi non c’è una programmazione dell’attività ma rispondiamo alle singole richieste che ci giungono, magari all’ultimo momento”.  Continua, invece, senza sosta l’attività di animazione: tutti i venerdì alla casa di riposo e alla RSA l’Avulss organizza la tombolata  con l’organetto per gli stornelli di una volta e un sabato al mese si festeggiano i compleanni mentre al Villaggio Le Ginestre si tengono incontri settimanali per attività di animazione.

opinioni a confronto

1 commento

  • 0  12/12/2018 12:56  Anonimo670

    Gli Enti pubblici demandano al volontariato molte funzioni di assistenza a cui ormai non riescono più a dare risposte, bisognerebbe che aiutasse le associazioni sostenendole anche in queste situazioni limite. E anche le famiglie che contano sui volontari per assistere i loro anziani si facessero almeno carico di sollevare queste persone da rischi che si assumono gratis e a fin di bene!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
18
07
2019
Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Sabato 20 luglio 2019, Ore 18.30 - Casa Vinicola Accattoli - Via del Donatore 25 - Montefano

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür