Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Aprile 2019 »
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

ARCHIVIO NOTIZIE

23
04
2019
AUDIONEWS
MinesGame Boy

MinesGame Boy

Tanti auguri per i tuoi 30 anni piccolo grande amico portatile!!!

20
04
2019
Pasqua e Pasquetta, musei aperti e tanti eventi a Recanati

Pasqua e Pasquetta, musei aperti e tanti eventi a Recanati

Apertura speciale di Villa Colloredo Mels e il museo dell'emigrazione marchigiana, la Torre del borgo, il museo Beniamino Gigli e l’Ufficio Iat.

Domenica, 24 Febbraio 2019 10:46  Asterio Tubaldi  Stampa  861 

Recanati: rifiuti abbandonati - scatta l'ordinanza del sindaco

Recanati: rifiuti abbandonati - scatta l'ordinanza del sindaco

si tratta della ditta RDP Costruzioni di Roma, in qualità di responsabile, e della Ditta Archè di Recanati, in qualità di proprietaria dell’area

Porta la firma del sindaco l’ordinanza con la quale s’impone alla ditta RDP Costruzioni di Roma, in qualità di responsabile, e alla Ditta Archè di Recanati, in qualità di proprietaria dell’area, di rimuovere entro 30 giorni tutta la gran mole di rifiuti speciali pericolosi e non, consistenti in legno, ferro, plastica, vetro, guaina bituminosa, vernici, solventi ed altro materiale di varia natura, depositata nell’area sita in c.da Addolorata nel Comune di Recanati.

La vicenda parte da una prima segnalazione della Guardia Forestale di Recanati dell’ottobre scorso con la quale, appunto, si evidenziava la violazione delle norme ambientali relativamente all’abbandono di rifiuti. Le indagini portavano ad individuare la ditta romana come colei che materialmente aveva eseguito lo scarico di rifiuti in un’area di proprietà della Archè di Recanati. Viste le condizioni di elevata precarietà ambientale della zona entrambe le ditte sono state invitate ad un sopralluogo congiunto per stabilire il da farsi ma il giorno pattuito, e cioè il 13 dicembre scorso, nessuna delle due si è fatta vedere, disinteressandosi completamente del problema, né hanno inviato memorie difensive scritte.

La loro inerzia, quindi, ha costretto oggi il sindaco a dare ad entrambe l’ultimatum: si provveda a pulire l’area, a smaltire i rifiuti secondo la normativa e a ripristinare la zona entro trenta giorni dalla notifica dell’ordinanza. Se ciò non avverrà sarà la stessa Amministrazione a farlo ponendo a carico di entrambe le ditte le eventuali spese sostenute.

opinioni a confronto

1 commento

  • 0  25/02/2019 19:02  Giuseppe Farina

    Ma questa è una vera e propria discarica abusiva!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür