Segnala il commento come inappropriato

Se,in parole povere,la tesi di fondo è l'auspicio di una Comunità Europea realmente integrata sul piano politico ed economico,come lungimiranza suggerirebbe e come prospettavano i Padri fondatori,impostazione purtroppo ancora non raggiunta,ma per la quale occorrerebbe battersi con tutte le forze,la mia approvazione è totale.Caso contrario dissento profondamente.Sostenevo questa tesi già alla fine degli anni '50 del secolo scorso nella mia tesi di laurea,con l'eco ancora vicina dell'ultima guerra mondiale scatenata ad opera dei maggiori Paesi europei e che provocò danni e lutti immani,come ancora possono testimoniare persone della mia età.Il futuro sta nella convivenza non nell'esasperazione della competizione che apre autostade ai fondamentalismi.Gianni Bonfili.