Segnala il commento come inappropriato

Allungando lo sguardo oltre la porta di casa, pur rimanendo sempre nelle Marche, ci sono già esperienze di fusione-incorporazione come quella che si ipotizza per la BCC recanatese. Lì si può vedere come hanno affrontato la questione di personale e sportelli. Piuttosto va seguito bene questo processo, affinchè il risultato sia positivo per l'economia locale e non ci preoccupi solo di una spartizione di poltrone, magari per accontentare qualche "trombato" della politica.