Segnala il commento come inappropriato

Dico anche la mia visto che ci abito... Parto dal settembre del 1989 quando dal campo sportivo del Montereale ( che sovrasta la strada ), reso negli anni praticamente impermeabile, in 48 ore di pioggia si è accumulata tanta acqua tanto da straripare tutta in una volta invadendo di fango la strada allagando anche i terreni della sottostate via Brecce. Pensate che tutto ciò sia servito a qualcosa ? Assolutamente niente ! Gli amministratori non si sono minimamente interessali alla situazione ( allora se ne parlò anche in consiglio comunale ....). Negli anni, gli abitanti, che pure pagano le tasse come gli altri.., hanno sempre atteso le soluzioni mai arrivate. Quattro anni fa io stesso ho fatto protocollare un video ( di cosa diventa la strada quando piove ) accompagnata da una lettera firmata dagli abitanti, e consegnata la sindaco attuale, all'assessore ai lavori pubblici, e al dirigente dell'ufficio tecnico. Mai ricevuta una ben che minima risposta. Per favore non chiamatela democrazia. Se fossimo residenti a Villa Musone, Villa Costantina o altre zone di Loreto con un maggior peso politica sicuramente avremmo avuto più attenzione. Che dire poi di quando dai campi in forte pendenza che sovrastano la strada, si lavora il terreno si fanno dei piccoli fossi che poi scaricano in un unico punto cosi da disperdere tutta l'acqua su via Impaccio e da li, lungo una ripida discesa, trasportando anche fango, invadendo via Brecce e rovinando quel poco asfalto che resta. Ricordo inoltre che i terreni sovrastanti, vengono arati fino al limite della scarpata; che la strada è stretta e a doppia circolazione; che è totalmente priva di illuminazione pubblica; che la segnaletica vieta l'accesso ai non residenti, ma che tutti passano anche a velocità sostenuta; che c'è il limite del 20 km all'ora che nessuno rispetta.... e fa rispettare.. Quando poi di sera qualche residente decide di fare una passeggiata a piedi, magari per arrivare al centro di Loreto ( che dista circa 600 metri ), lo fa a proprio rischio e pericolo. Vi sembra una situazione di un paese civile ??? Longarini Bruno