Segnala il commento come inappropriato

Il buonsenso avrebbe voluto che si approvassero deroghe per chi, in attesa della ricostruzione della propria abitazione distrutta dal terremoto, si fosse fatto carico di costruire su un proprio terreno una struttura provvisoria in cui abitare.
Ma la snellezza dei provvedimenti non fa parte della mentalità né dei nostri legislatori, né dei procuratori che esprimono i loro pareri.
Si è preferito lasciar morire il bestiame degli allevatori, pur di non far costruire subito un riparo provvisorio a spese degli stessi allevatori.
Tutta questa storia è una colossale vergogna.