Segnala il commento come inappropriato

Mi domando ( e lo fanno in tanti) cosa ci sta a fare ancora nel Partito Democratico.Il secondo mandato amministrativo ( partendo dalla composizione della giunta) lo ha condotto come se si fosse auto-generato sempre in barba ai suoi compagni di partito,mai rispettati e con i quali ha condiviso pochissime decisioni e assolutamente nessuno dei meriti che crede di poter vantare.
Diamo un'occhiata ai suoi seguaci.Tre consiglieri hanno dato vita ad progetto che dovrebbe portare ad una convergenza su Bravi (ma a loro piace scherzare con la Soccio,speriamo solo per spaventare i puristi della lingua italiana).E gli altri suo fedelissimi?Pochi e confusi.Non hanno un'dea precisa sul da farsi,sanno con certezza solo chi è il loro nemico.Non ci sono notizie su strategie e progetti.E allora,l'artigiano,direi tessitore,perchè non esce dal partito,straccia la tessera (se ce l'ha) ed inizia un percorso lontano dal PD,che a più riprese ha criticato e che di fatto non vede più in lui un uomo di spicco?