Segnala il commento come inappropriato

Da anni, ben prima di Ceriscioli presidente, la Regione ha lavorato per smantellare la rete ospedaliera delle Marche, concentrando tutto in pochissime strutture, preferibilmente quelle anconetane "gestite" dalle lobby sanitarie e universitarie e finendo per alimentare la sanità privata. Tutto senza tener conto delle difficoltà di collegamento tra una zona e l'altra, dell'assenza di un efficiente trasporto pubblico, del fatto che la popolazione marchigiana ha un'età media sempre più alta. Adesso, anche queste "denunce" da parte di chi, per favorire il proprio bacino elettorale, ha debolmente contrastato questo andazzo decennale suonano come una presa in giro dei marchigiani. Tutti.