Segnala il commento come inappropriato

Quello che è del tutto evidente è che questo “signore”, ma anche friulano e tutti gli altri “revisionisti” possono festeggiare liberamente o non festeggiare il 25 Aprile solo perché, grazie a Dio, c’è stato un 25 Aprile.
Senza il 25 Aprile si sarebbero dovuti adeguare alla volontà di pochi, tanto per essere chiari
Poi se tizio o caio festeggiano o non festeggiano o festeggiano a modo loro pazienza, ce ne faremo una ragione e non ne sentiremo la mancanza ai festeggiamenti.