Segnala il commento come inappropriato

Che il progetto, così come concepito, sarebbe stato assolutamente kamikaze, a Francesco Fiordomo era stato detto dalla sottoscritta (e da tanti altri, immagino) che non capisce niente di politica. Infatti non ci vuole un master alla Bocconi per capire che, per rilanciare il centro in un posto già morto come Recanati, i parcheggi a pagamento avrebbero solo peggiorato e non certo migliorato la situazione. Però, siccome ovunque, diceva il sindaco attuale, i parcheggi sono a pagamento, anche a Recanati devono diventare tali. Se non fosse che il ragionamento non fila: se il centro era vuoto e disertato, speri di rilanciarlo con i parcheggi a pagamento? Recanati non è nè Ancona, nè Macerata e neanche Loreto o Porto Recanati, che possono contare su flussi notevoli di turisti religiosi o di bagnanti stagionali. Recanati è un paese che, non avendo particolari attrattive commerciali in zona centro, non si poteva pensare di rimettere in pista così. E non era difficile, insisto, arrivarci. Mi domando chi di noi è disposto a pagare un euro e venti di parcheggio per andare a prendere un caffè. Quanto alla passeggiata, lascio l'auto a casa e passeggio altrove, così non pago. Ma forse sono scema.