Segnala il commento come inappropriato

Una scelta politica, cioè essere in completo disaccordo con il proprio sindaco, si fa con coraggio e per tempo, non a 20 giorni dalle elezioni.
Caro Massimiliano, tu sei stato sostenitore dell'attuale amministrazione e ne hai condiviso le scelte e le realizzazioni che tutti voi della maggioranza avete giudicato ottime r in alcuni casi eccezionali. Ora vorresti far credere che sei stato "complice" a tua insaputa di non so quali errori? Se tu e i tuoi sostenitori transfughi dal PD, non eravate d'accordo con le scelte della giunta e del sindaco, potevate già votare contro all'adozione del bilancio preventivo 2018 e al consuntivo 2017, facendo dimettere il sindaco e andando alle elezioni anticipate. Ma è duro rinunciare al seggio in consiglio e allo stipendio mensile da Presidente del Consiglio. Oggi tutto non e' altro che un tentativo di sopravvivere e magari riacquistare la carica. Chi ci rimette sono i cittadini lasciati nella più completa confusione e a rischio di votare per protesta o non votare per niente.