Segnala il commento come inappropriato

I figli i padri e fratelli ormai sono cose note nella politic, non solo recanatese.
Sta di fatto che il cambiamento che che ci si aspettava era di persone, è inutile che bravi dice “proseguiamo con il cambiamento” prima di tutto perché sembra rinnegare ciò che ha fatto finora seconda cosa sono sempre tutti di loro.
Molti recanatesi come me hanno votato Simonacci perché era il meno peggio, o semplicemente perché dopo 10 anni di amministrazione si crea quel giro clientelare attorno all’amministrazione paragonabile ad una piccola mafia. La legge che vieta un terzo mandato allo stesso sindaco esistite proprio per questo motivo, ma come tutte le cose in Italia basta invertire sindaco con il suo vice ed il gioco è fatto.
Attribuire l’amministrazione di un comune per 15 anni alle stesse persone significa limitarne la crescita