Segnala il commento come inappropriato

Non ci sono parole per la superficialità e la cialtronerie quotidianamente praticate. Non è questione di versi del Leopardi o di pupazzi natalizi, sono altre le priorità. Invece di cianciare su alberelli di Natale sistemiamo tutti gli alberi che pericolosamente pendono sulla testa dei cittadini in attesa di cascare con il prossimo evento atmosferico avverso. Tanto per cominciare i pini di Via Porte della Pace. Ma i carabinieri forestali che ci stanno a fare?