Segnala il commento come inappropriato

@Bonfili, come al solito parli di mele e ti risponde con le pere o i fichi secchi. Che vuol dire, che la legge deve essere "giudicata" dalla morale del giudice? Il Codice Penale cosa ci sta a fare? E gli articoli ivi descritti? Se così fosse ognuno potrebbe farsi "moralmente" giustizia da se ritenendo che essendo nel giusto, può andare ...oltre le disposizioni di legge come Lei dice? Questo allora potrebbe valere anche per la Costituzione che é la LEGGE generale. Il suo post lo posso rileggere anche 12 volte, ma resterebbe sempre una "boiata" (eufemismo) moltiplicata per 12. Sul muro dei tribunali vi é scritto - La Legge é uguale per tutti - non vi é aggiunto... se però rispetta la morale in base alla GIUSTIZIA SOSTANZIALE.
Se fosse un Don Gianni La potrei capire (ma non condividere), ma come cittadino anche Lei deve (dovrebbe) rispettare la Legge descritta nel Codice Penale, sia come Giudice, sia come TUTTI. O no!