Segnala il commento come inappropriato

Al di là della consueta retorica "confessionale", decisamente eccessiva, la situazione del paese è precaria in tanti settori da tanti anni. Come se Loreto stesse precipitando lungo un piano inclinato, senza che qualcuno riesca a fermarla. La trascuratezza, la disattenzione, la superficialità sono sotto gli occhi di tutti dappertutto, tranne che per gli spazi della piazza del santuario e dintorni, cioè là dove mettono piede visitatori e "pellegrini" i quali scendono dal pullman al Bastione Sangallo, fanno il loro giretto... devozionale e poi risalgono sul pullman a Porta Marina e se ne vanno.
Questa storia del giubileo non coinvolge assolutamente il paese e come in passato tutto sarà gestito nelle stanze "pontificie".
Loreto Libera tutto questo lo sa bene, ma fa finta di nulla, continuando ad aggrapparsi alla storiella dei "pellegrini" quale pretesto per reclamare il cambiamento e il miglioramento dei servizi (non intendo quelli... igienici!). Sono i cittadini di Loreto, quelli che qui vivono tutto l'anno a pretendere di più e di meglio.
Cominciamo a rispondere a una domanda... vecchia: quando iniziano i lavori di sistemazione e ripristino delle scuole di via Marconi, danneggiate dal terremoto del 2016?