Segnala il commento come inappropriato

Facciamo un triste gioco, vediamo chi sa qualche cosa di Vakhtang Enukidze, anch'egli giovane e sano "improvvisamente" morto dopo essere venuto a stretto contatto con la polizia, questa volta italiana, in quel di Gradisca. Un appello ad Amnesty chiediamo verità all'Egitto e anche all'Italia. Vakhtang non ha una meravigliosa sorella come ha avuto Stefano Cucchi. Cerchiamo di far sì che almeno per una volta ottenere verità e giustizia non sia solo un privilegio per ricchi .