Stampa questa pagina

Giovedì, 17 Marzo 2016 21:07  Asterio Tubaldi  1586 

Torsten Brander lascia la presidenza dell'associazione Gigli finlandese

Torsten Brander lascia la presidenza dell'associazione Gigli finlandese

Cambio di guardia in questi giorni alla presidenza dell'Associazione Beniamino Gigli di Finlandia: dopo ben 31 anni di presidenza, “anni meravigliosi” come lui stesso li definisce, il cittadino onorario recanatese Torsten Brander lascia la carica a Helena Hakola-Louko a cui augura “ogni bene per il suo prestigioso lavoro nel mantenere alto il ricordo di Beniamino Gigli in Finlandia. Io rimango sempre gigliano nel cuore e fra circa due mesi sarò di nuovo a Recanati”. Torsten Brander, ingegnere finlandese, è da oltre 50 anni un appassionato gigliano.  E’ lui stesso a definirsi così, dopo una vita spesa nel nome  e la passione del grande tenore recanatese. “Giovane finlandese, 16enne, mi innamorai della voce e personalità di Beniamino Gigli il 25 marzo 1963, nella mia allora cittadina lapponese di Tornio.” Ha fondato nel 1985 l’Associazione Beniamino Gigli di Finlandia, ha scritto diversi libri sul tenore recanatese (l’ultimo “La festa del bel canto”, 272 pagine e 400 fotografie sulla storia dell’associazione, sul tenore Beniamino Gigli e sulla sua visita in Finlandia), ha tenuto circa 50 conferenze su Gigli in Finlandia, Svezia e Italia e sempre con la lingua originale del paese. Ha organizzato oltre 40 concerti commemorativi di Gigli con più di 140 cantanti tra cui anche Pietro Ballo, Fabio Armiliato e Salvatore Fisichella. Inoltre ha visitato la città gigliana almeno una sessantina di volte (ad ogni ricorrenza gigliana parte dalla sua città natale facendo centinaia di chilometri e più di una volta è venuto con la sua auto), e probabilmente è il gigliano più premiato del mondo dei nostri giorni: medaglia d’oro di Recanati 1992, socio onorario dell’Associazione Gigli di Recanati 1999, Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia 2003, Cittadino Onorario di Recanati 2004 e finalmente Cavaliere dell’Ordine Leone di Finlandia nel 2010. Ad accendere l’amore per Gigli, è stato l’ascolto di un disco che ha voluto incorniciare ed esporre nel museo Gigli di Helsinki. Nel 2012 Torsten ha ricevuto anche la tessera onoraria della banda musicale.