Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Venerdì, 03 Marzo 2017 21:26  Asterio Tubaldi  Stampa  2195 

Il crollo del turismo è dovuto non solo al terremoto

Il crollo del turismo è dovuto non solo al terremoto

Il turismo nelle Marche registra una paurosa battuta d'arresto causa terremoto dopo il boom degli ultimi anni” è quanto, solo pochi giorni fa, all'indomani della bocciatura della candidatura di Recanati a capitale italiana della cultura, dichiarava con amarezza il sindaco Fiordomo. Per il ristoratore Mauro Mengoni, però, titolare del locale “Osteria di via Leopardi” a due passi dalla casa del Poeta, il problema non è tanto il terremoto quanto la “cattiva informazione” fatta dopo le prime scosse. “La gente telefona, dice Mengoni, e chiede se la città è agibile, se le strade sono percorribili, se è vero che c’è dissesto idrogeologico. Purtroppo non sono stati informati bene. Nessuno ha fatto un’informazione corretta per dire che in questa zona non è successo nulla e che è una zona tranquilla e sicura. Si è parlato di crepe al colle, del Colle in dissesto idrogeologico per cui la gente in queste condizioni non prenota una camera d’albergo. Mi è sembrato un atteggiamento non corretto.” Lui il polso della situazione lo ha ben chiaro: “Le presenze si sono dimezzate se non addirittura azzerate. E’ vero che l’inverno è sempre un periodo un po’ stanco però mai come adesso c'è stato un simile calo: da ottobre in poi compreso il ponte dei morti o dell’8 dicembre, o ancora le feste di Natale.” Facile fare i conti di questa situazione: “la gente che veniva chiamata a lavorare anche occasionalmente non viene più chiamata e quindi non lavora, significa che non si fa la spesa per cui il supermercato non incassa e si rimanda anche la manutenzione del locale, quindi significa che tutta l’economia che gira intorno al ristorante non funziona. Quello che mi preoccupa è che questa storia non viene presa affatto in considerazione dall’amministrazione come se non fosse una parte dell’economia della sua città e senza capire che è una questione che non riguarda il singolo ma tutta la cittadinanza.” Drammatico il quadro che dipinge di Recanati: una città “deserta e morta, dove la gente che è venuta una volta poi non ha lo stimolo a ritornare perché non si è trovata bene. I negozi chiusi o che stanno chiudendo sempre più numerosi. Forse c’è qualcuno che si vuol comprare il centro storico per cui va svalutato, c’è chi ha l’esigenza di investire soldi di cui non conosciamo neanche la provenienza? Rischia che corso Persiani diventi un bel quartierone cinese!” Soluzioni? “Occorre un’informazione più puntuale. Basterebbe che una persona 8 ore al giorno mandi email e proposte a chi per mestiere vende il territorio e le vacanze organizzate, tour operator, agenzie di viaggi, scuole, associazioni, comunichi percorsi consigliati e faccia sapere a tutti che le nostre zone non sono pericolose.”

 

 

opinioni a confronto

14 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  06/03/2017 16:55   Che tema caldo!

    Chiedere con insistenza un euro è chiedere aiuto?
    Non credo proprio!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  1   Rimuovi


  • 1  05/03/2017 13:32  A.A

    Asterio, tu continui a non pubblicare i commenti che non ti piacciono e ci sta',(sei notoriamente parziale) ma sappi che quando pubblichi quelli di personaggi che incitano al razzismo con espressioni che sono passibili penalmente come il dare del NEGRO a chi chiede aiuto, ti rendi complice e colpevole . VERGOGNATI.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  17   Rimuovi


  • 2  05/03/2017 10:28  Anna Maria Dalla Casapiccola

    E' proprio vero, Recanati è morta! I turisti, specie stranieri, non vengono più, tv, radio, chiacchiere, tutto parla di terremoto e dissesto nelle Marche.Le poche prenotazioni avute in questi mesi sono state disdette. Perchè? Abbiamo paura del terremoto e poi...non si può nemmeno visitare il Colle dell'infinito!
    Cerchi di spiegare che no, al colle ci puoi andare, le scosse qui non ci sono più (facciamo corna!), ma chiaramente scelgono altro!.Ci si domanda come si potrà andare avanti!!!!! Diciamo grazie anche al servizio metereologico, che non fa altro che annunciare catastrofi, neve a gogo, piogge torrenziali, allagamenti, frane ecc.Ieri sera c'era un buon servizio sulle Marche a RAI 1, ma dopo ballando, a mezzanotte, forse molti dormivano. Non si potrebbe chiedere di farlo ripassare per esempio su RAI3 a un'ora decente????

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  1   Rimuovi


  • 3  05/03/2017 10:05  Anonimo455

    Hanno starnazzato la fine di questa sfinente forma di accattonaggio, ma sono tutti ancora lungo il corso o davanti i supermercati !! Del resto se non ci fossero almeno loro, chi si vedrebbe lungo Corso Persiani ?? Nemmeno il favoloso si degna di farsi vedere !!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  1   Rimuovi


  • 4  04/03/2017 17:42  Anonimo889

    E' il risultato del "piagnucolare" di certi personaggi, privati e pubblici, che in quella maniera hanno pensato di commuovere gli organi di governo e così spingerli ad allargare il più possibile i cordoni della borsa. Senza pensare che a Trento, a Cuneo, in Francia o inn Germania, la gente potenziale turista non avrebbe fatto la differenza tra San Ginesio e Recanati. Per tutti "le Marche sono state terremotate", stop. Adesso chi si lamenta deve dire grazie a questi personaggi "piagnucolosi". Che non stanno solo a Recanati!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  7   Rimuovi


  • 5  04/03/2017 15:38  Anonimo55

    Terremoto , crisi economica ma vogliamo anche dire che i recanatesi non sono tanto ospitali!!!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  7   Rimuovi


  • 6  04/03/2017 15:00  Lina

    Non mi sembra che sia stata la famiglia Leopardi a denunciare danni al colle dopo il terremoto, anzi, ho sentito l'intervista a Vanni Leopardi il quale ribadiva che quelle crepe c'erano sempre state e che forse potevano essersi accentuate a causa dell ' incuria.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  2   Rimuovi


  • 7  04/03/2017 12:00  Gino Ditacco

    Niente di condivisibile al contrario di quello che scrive ...sotuttoiobonfili. La sua analisi non è pertinente. Inutile,faziosa,vecchia.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  4   Rimuovi


  • 8  04/03/2017 11:01  Anonimo887

    Sig. Bonfili la crisi economica c'è dal 2008 e le forze politiche di cui lei parla ci comunicano ogni giorno che siamo in lieve ma costante risalita. Vuol farci capire che forse mentono?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  1   Rimuovi


  • 9  04/03/2017 09:15  Anonimo215

    In sintesi senza girarci intorno più di tanto gentili signori Mengoni e Tubaldi alle prossime comunali chi si dovrebbe votare?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  2   Rimuovi


  • 10  04/03/2017 08:56  Paola

    Sono stati i Leopardi che per primi hanno rilasciato interviste televisive a destra e a manca per rimarcare i danni del terremoto sulle loro proprietà...... ecco i risultati!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    12  9   Rimuovi


  • 11  04/03/2017 08:35  gianni bonfili

    Tutto condivisibile,ma il totale mancato riferimento ad una crisi economica generale di gigantesche proporzioni,sulla quale le forze politiche stanno annaspando,a me pare una lacuna troppo vistosa.Gianni Bonfili

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  9   Rimuovi


  • 12  04/03/2017 07:37  vecchi ricordi

    certamente il servizio falso fatto dal tg non ha favorito turisticamente RECANATI ho ricevuto due telefonate di parenti che vivono lontano dalle marche per chiedere delle crepe del pincio li ho assicurati che quelle crepe ci sono sempre state basti pensare che ho delle foto fatte proprio in quel punto nel 1969-1970

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  5   Rimuovi


  • 13  04/03/2017 00:38  #Nella capitale della fregatura 2018

    Come fate a dire che c'è stato un forte calo di presenze turistiche!
    Tutti quei negri da Via Roma fino al Corso Persiani che sono li a correrti dietro ogni giorno fino allo sfinimento nel chiederti l'elemosina, a distanza di 5 metri l'uno dal'altro, cosa sono questi secondo voi? Non sono forse anch'essi presenze turistiche? Una grossa risorsa per la città, portano lavoro e ricchezza. Poi lungo le vie del centro con le favolose fioriere "callari" fanno
    anche da sfarzosa cornice, lungo il corso s'intonano benissimo con i callari, inconsapevolmente creano una favolosa spettacolare coreografia.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    20  9   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
22
08
2019
Recanatese pronta per la Coppa, Intervista a bomber Manuel Pera

Recanatese pronta per la Coppa, Intervista a bomber Manuel Pera

L’obiettivo è fare 20 gol, ma prima di tutto viene la squadra

 

22
08
2019
Il Villa Musone ha iniziato a sudare, questo sabato primo test contro il Pietralacroce

Il Villa Musone ha iniziato a sudare, questo sabato primo test contro il Pietralacroce

Giallo blu inseriti nel girone B della Prima Categoria, il 31 agosto esordio in Coppa contro il San Biagio

18
08
2019
Buon test per la Recanatese, contro la Fermana è 2 a 2

Buon test per la Recanatese, contro la Fermana è 2 a 2

Al Tubaldi una doppietta di Pera, domenica prossima l'esordio in Coppa contro il Montegiorgio

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür