Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Giugno 2019 »
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

ARCHIVIO NOTIZIE

15
06
2019
Montecassiano, la sezione dell’Avis compie 55 anni

Montecassiano, la sezione dell’Avis compie 55 anni

Domenica il festeggiamento dell’anniversario con corteo, celebrazione liturgica e ufficiale

14
06
2019
Il Cambiamento a Recanati

Il Cambiamento a Recanati

riflessione ironica ma seria del Professor Cuomo, architetto, da anni a Recanati e innamorato della nostra città

13
06
2019
AUDIONEWS
Intervista a Jonathan Arpetti

Intervista a Jonathan Arpetti

autore del libro "Leopardi si tinge di nero" insieme a Christina B. Assouad

Giovedì, 09 Marzo 2017 23:15  Asterio Tubaldi  Stampa  828 

Ricordato Gigli alla Scala di Milano

Ricordato Gigli alla Scala di Milano

Manifestazione dedicata al tenore Beniamino Gigli a sessant’anni dalla sua scomparsa, al teatro la Scala di MIlano. I presenti hanno vissuto una particolare emozione  quando è risuonata in teatro, la sua voce nell’interpretazione di Mefistofele di Arrigo Boito, direzione orchestrale di Arturo Toscanini, con la quale Gigli debuttò nel teatro milanese nel 1918. Fu l’avvio di una carriera trionfale con un repertorio amplissimo. Nel 1920, ancora con Mefistofele, Gigli poi debuttò al Metropolitan di New York dove rimase per dodici anni incontrastato protagonista succedendo al mitico Enrico Caruso come rappresentante della tradizione italiana. Ogni 15 giorni si celebra una grande voce alla Scala in collaborazione con la rivista L’opera. Sabato scorso è toccato appunto a Gigli. A ricordare questo grande artista sono stati Sabino Lenoci e   Giancarlo Landini. Hanno partecipato all’evento anche Franco Fussi e Fabio Armiliato. In rappresentanza dell’associazione Gigli di Recanati era presente il suo presidente Pierluca Trucchia. “Parlare di Gigli, ha detto Armiliato, è per me sempre un motivo di gioia e di orgoglio e spero di avere sempre più occasioni per parlarne. E’ un esempio che dobbiamo mantenere vivo e metterlo a conoscenza di tutti i ragazzi e di tutti quelli che non hanno avuto l’opportunità di conoscerlo per riprenderci in mano un patrimonio meraviglioso che è quello della vocalità italiana.”

 

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
villa teresa festa

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür