Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Novembre 2017 »
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
22
11
2017
VIDEONEWS
25 novembre Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne

25 novembre Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne

In studio Martina Cingolani e Cristina Corradini

Lunedì, 13 Marzo 2017 18:57  Asterio Tubaldi  Stampa  322 

Marche centrano l’obiettivo nazionale dei tempi di attesa sanitari, Ceriscioli: “Premiata la scelta di assumere personale e investire in nuove tecnologie”

Marche centrano l’obiettivo nazionale dei tempi di attesa sanitari, Ceriscioli: “Premiata la scelta di assumere personale e investire in nuove tecnologie”

“A dicembre 2016 la Regione Marche ha centrato l'obiettivo nazionale dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie. Per le 43 prestazioni previste dai livelli essenziali di assistenza, sono stati rispettati i tempi definiti dalla normativa: per le priorità B (massimo 10 giorni di attesa) e D (massimo 30 giorni per le visite e 60 per le prestazioni strumentali). Un obiettivo centrato grazie all'iniezione di risorse, di personale e nuove investimenti in nuove tecnologie nel corso dello scorso anno”. Lo rende noto il presidente della regione Marche Luca Ceriscioli. “Abbiamo fatto una scelta, dopo tanti anni di tagli - spiega Ceriscioli - rispetto al tema personale: abbiamo assunto tremila persona per il 128% del turn over. Un fatto molto importante unico in Italia. Per chi vuole approfondire, abbiamo numerate tutte le assunzioni per dimostrare che non c'era trucco e non c'era inganno. Abbiamo dimostrato, nero su bianco, tutte cessazioni e assunzioni con una trasparenza che avevo promesso a inizio mandato. Nel passato non era mai accaduto. Oggi abbiamo quindi una disponibilità di risorse importanti che accompagna la riforma che abbiamo messo in moto lo scorso anno. Ora il motto del 2017 per le aziende sanitarie è "produzione, produzione, produzione" non svincolata dalla qualità - conclude - Il nostro impegno si deve concentrare anche sul raggiungimento dei tempi ottimali nelle liste di attesa che non sono oggetto di monitoraggio nazionale. Si tratta di un obiettivo ancora più prezioso, determinato dalla volontà di dare ulteriori risposte importanti ai cittadini. Questo significa dare servizi e maggiore qualità alle cure".

 

opinioni a confronto

8 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  15/03/2017 00:56  Anonimo841

    Esempio delle BALLE che ci vengono raccontate:
    Visita neurologica per controllo periodico effettuata dopo nove mesi dalla prenotazione con pagamento di ticket: il paziente non è stato neppure guardato, la visita non è stata effettuata ma ci è stato dato l'indirizzo e-mail per prenotare a pagamento una visita.
    Questa è la buona sanità di cui Ceriscioli si vanta.
    Che si vergogni una buona volta per tutte!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 1  14/03/2017 18:41  Franco

    La sanità marchigiana,vista da qui,fa schifo: ve lo dice chi ci è dovuto andare a sbattere e ne ha fatto dolorosa esperienza.Per rispetto di chi sta male,
    abbiano almeno il pudore di tacere.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 2  14/03/2017 12:16  piu o meno

    E no!!! Questo comunicato non mi convince!!!!! I tempi di attesa non sono più tanto lunghi perchè le persone non hanno più i soldi per curarsi e se proprio non possonono fare a meno , con enorme sacrificio che scombina l'organizzazione economica famigliare, preferisce il privato.Questi ammimistratori ancora non hanno capito la gravità della crisi. Ridicoli!!!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 3  14/03/2017 08:08  cittadinorecanatese

    Caro Ceriscioli, il comunicato dovevi evitarlo! I tempi di attesa si saranno mica ridotti perché la maggior parte dei marchigiani hanno deciso di curarsi e di sottoporsi a prestazioni sanitarie fuori regione?!!!!
    E' proprio di qualche giorno fa altro comunicato con cui si evidenziava il deficit nella mobilità sanitaria con una differenza negativa per 65 milioni di euro!
    http://www.radioerre.net/notizie/index.php?option=com_k2&view=item&id=108874:mobilita-sanitaria-piu-costi-e-meno-ricavi-per-le-marche

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  0   Rimuovi


  • 4  14/03/2017 00:38  Anonimo739

    coloro che hanno avuto bisogno di questi servizi sanno benissimo che le dichiarazioni di Ceriscioli non corrispondono a verità, da dove vengono questi dati, dalla luna?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


  • 5  14/03/2017 00:14  Anonimo911

    Balle balle e solo balle come quelle che vi sta x raccontare fiordomo sull ospedale di recanati facendovi credere la crescita di servizi fantasma.Basta prenderci x i fondelli

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


  • 6  13/03/2017 21:51  fabio c.

    Fate più ridere delle comiche......anzi no....fate pena

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


  • 7  13/03/2017 19:42  Anonimo971

    E come la mettiamo per una scintigrafia cardiaca prenotata a giugno 2016 ed eseguita solo a fine gennaio 2017 (prima data libera all'atto della prenotazione), considerando che questa prestazione NON viene eseguita a pagamento?
    Secondo Ceriscioli c'è da vantarsi dell'efficienza e delle scelte della nostra regione?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
23
11
2017
Domani a Palazzo dei Priori, presentazione del libro “La rosa del mio giardino”

Domani a Palazzo dei Priori, presentazione del libro “La rosa del mio giardino”

L’incontro con l’autore Giammario Borri, sarà anche l’occasione per raccogliere offerte per l’acquisto di un pulmino per agevolare gli spostamenti nelle zone terremotate

 

22
11
2017
Comune di Recanati: E' partita la stagione di prosa del Persiani, sold out e grande entusiasmo per La febbre del sabato sera

Comune di Recanati: E' partita la stagione di prosa del Persiani, sold out e grande entusiasmo per La febbre del sabato sera

Nota del Comune