Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Agosto 2018 »
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
Bastian Contrario - rubrica curata da Asterio Tubaldi
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
Radio Erre STORY: le notizie storiche del portale di informazione locale radioerre.net
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
15
08
2018
Prende forma la Pallacanestro Recanati, serie di conferme e due arrivi

Prende forma la Pallacanestro Recanati, serie di conferme e due arrivi

Il roster è nelle mani del confermato coach Pesaresi, Pesce e Raponi i volti nuovi

14
08
2018
Coppa Italia, Recanatese - Jesina anticipata a sabato alle 20,30

Coppa Italia, Recanatese - Jesina anticipata a sabato alle 20,30

Dopo ferragosto la Lega emanerà i gironi della prossima serie D

12
08
2018
Buon test per la Recanatese nel triangolare, doppio successo su Porto Recanati e Cannara

Buon test per la Recanatese nel triangolare, doppio successo su Porto Recanati e Cannara

Indicazioni positive a sette giorni dal debutto in Coppa contro la Jesina

08
08
2018
Agosto a Recanati, tutti gli appuntamenti in città

Agosto a Recanati, tutti gli appuntamenti in città

Un calendario ricco di tour esperienziali e visite guidate per un'estate nella splendida città leopardiana.

Giovedì, 16 Marzo 2017 17:16  Asterio Tubaldi  Stampa  490 

Sorpresi in flagranza di reato, quattro pakistani e un afgano tratti in arresto dai finanzieri della Tenenza di Porto Recanati.

Sorpresi in flagranza di reato, quattro pakistani e un afgano tratti in arresto dai finanzieri della Tenenza di Porto Recanati.

Sequestrato lo stupefacente e un bilancino di precisione.

Ulteriore operazione dei finanzieri della Tenenza di Porto Recanati a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, messa a segno nell’ambito di un dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, recentemente rafforzato dal Comando Generale del Corpo, attraverso il controllo del territorio mediante il dispiego diuturno di pattuglie operative.

Appostamenti e pedinamenti, anche notturni, hanno fatto sì che venisse individuato un appartamento, abitato da extracomunitari, posto all’undicesimo piano del noto complesso edilizio “Hotel House” di Porto Recanati, dove si riteneva occultato lo stupefacente destinato allo spaccio locale.

 

Nulla è valso, però, utilizzare come ripostiglio un appartamento posto in uno degli ultimi piani del grattacielo. Infatti, i finanzieri, appostati e nascosti in vari punti di osservazione, nelle ore notturne, seguendo i movimenti dei sospettati, hanno individuato il nascondiglio dove poteva essere custodito lo stupefacente.

 

Scattato il blitz, i finanzieri hanno fatto irruzione cogliendo di sorpresa gli spacciatori, uno dei quali, in quegli istanti, vistosi scoperto, ha tentato di disfarsi di un pacchetto, successivamente rivelatosi contenere eroina, lanciandolo dal balcone.

 

Ma il tentativo è risultato inutile, in quanto altri finanzieri erano appostati anche all’esterno, in vari punti nevralgici, in modo da tenere sotto controllo ogni possibile movimento e garantire anche una cornice di sicurezza ai militari che stavano operando nell’appartamento.

 

Nelle perquisizioni eseguite sui soggetti e nell’appartamento, veniva rinvenuta altra eroina, parte della quale occultata all’interno e dietro la cornice di uno specchio. Nel complessivo sono stati sequestrati circa 27 grammi di eroina ed un bilancino di precisione.

 

I 5 soggetti occupanti dell’appartamento sono stati tutti tratti in arresto e posti ai domiciliari, per detenzione ed occultamento di sostanze stupefacenti per fini di spaccio. 

 

opinioni a confronto

3 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  17/03/2017 20:13  Elisabetta Baleani

    A casa loro. Non voglio mantenerli a mie spese in galera qui.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 1  17/03/2017 15:30  Giuseppe Russo

    Li rispediamo a casa loro perché possano tornare in Italia per delinquere? Meglio una galera italiana in cui far "scontare l'intera punizione" senza ma e senza se!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  16/03/2017 18:37  Anonimo711

    Bravi continuate così. ORA PERO' LA MAGISTRATURA DEVE FARE LA PROPRI PARTE. Quantomeno rispediteli a casa loro.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo