Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Aprile 2017 »
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Bastian Contrario - rubrica curata da Asterio Tubaldi
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
Radio Erre STORY: le notizie storiche del portale di informazione locale radioerre.net
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
27
04
2017
Villa Musone, contro l'Audax Piobbico si gioca domenica a Montefano

Villa Musone, contro l'Audax Piobbico si gioca domenica a Montefano

Per l'ultima casalinga stagionale i giallo blu emigrano al campo di Via Imbrecciata, si gioca alle 16,30

 

27
04
2017
Cinque gol per riaccendere le ultime residue speranze play off dell'Helvia Recina Futsal Recanati

Cinque gol per riaccendere le ultime residue speranze play off dell'Helvia Recina Futsal Recanati

Serve un miracolo ma l'aritmetica tiene ancora in corsa i leopardiani a due giornate dalla fine

 


 

25
04
2017
VIDEONEWS
Maurizio Galimberti: uno scatto storico

Maurizio Galimberti: uno scatto storico

Una polaroid gigante per raccontare un grande dolore

24
04
2017
VIDEONEWS
Loretta Marcon un gradevole ritorno al Caffè

Loretta Marcon un gradevole ritorno al Caffè

A Recanati con amore

20
04
2017
VIDEONEWS
Appuntamento con l'Arte

Appuntamento con l'Arte

Le nuove scoperte di Antonio De Robertis

Giovedì, 20 Aprile 2017 19:38  Asterio Tubaldi  Stampa  763 

Scrivete al presidente della regione a tutela del Punto di Primo Intervento dell'ospedale di Recanati

Scrivete al presidente della regione a tutela del Punto di Primo Intervento dell'ospedale di Recanati

l'invito del Comitato per la Difesa dell’Ospedale Santa Lucia di Recanati

In seguito all’incontro “segreto” avvenuto oggi all’Ospedale di Recanati tra l’Amministrazione comunale e il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il Comitato ritiene verosimile che l’incontro avvenuto in regione la scorsa settimana con il Presidente della IV Commissione Fabrizio Volpini e la Dirigente alla sanità Lucia di Furia, abbia mosso almeno in parte alcune coscienze.

Infatti i due esponenti della regione ci hanno garantito il loro impegno a verificare ed a informare Ceriscioli riguardo le nostre perplessità e richieste.

In quell’occasione abbiamo protocollato un documento (che alleghiamo) destinato ai vertici regionali e in attesa di risposte concrete, proponiamo a tutti gli utenti di questo nostro territorio, quindi recantesi e non,  di inviare al Presidente Ceriscioli una mail per ogni componente della famiglia debitamente firmata, dove si chiede la revoca  della delibera regionale nr.139 del 22.02.2016 dove si parla della chiusura del PPI dell’Ospedale di Recanati e che ci opponiamo fortemente a questa decisione.

L’indirizzo mail del Presidente è :  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Non dimentichiamo che l’unione fa la forza e se crediamo che il Punto di Primo Intervento sia essenziale non dobbiamo demordere e facciamoci sentire numerosi!

Naturalmente il Comitato continuerà a tenere alta la guardia anche con altre manifestazioni che verranno poi organizzate.

 

Al Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli

Al Presidente della IV Commissione Fabrizio Volpini

Alla Vice Presidente della IV Commissione Elena Leonardi

Alla IV Commissione Consiliare Permanente della Regione Marche

Alla Dirigente alla Sanità Regione Marche Lucia Di Furia

 

Il Comitato per la Difesa dell’Ospedale Santa Lucia di Recanati, è nato nel 1996  per la difesa dei servizi sanitari offerti da quello che era un’eccellenza del nostro territorio e che ancora oggi onora nonostante le scellerate e incomprensibili scelte politiche che vanno a discapito del diritto alla salute di un vasto territorio che interessa circa 50000 utenti che aumentano notevolmente nel periodo estivo.

Nel corso degli anni nonostante le notevoli prestazioni il Santa Lucia è stato depauperato facendo si che gli utenti si rivolgessero ad altre strutture non sufficientemente idonee a sostenere la grande mole di prestazioni in termini di posti letto, di liste di attesa e di efficienza nei pronto soccorso (testimonianza ne sono le allucinanti situazioni che quotidianamente si presentano nei pronto soccorso di Macerata e Civitanova). Tutti i giorni infatti ci pervengono testimonianze di persone che si sono trovate a vivere delle situazioni incresciose in questi luoghi.

Sono stati spesi notevoli importi di denaro pubblico per ristrutturare reparti poi via via chiusi, come ad esempio quella per la lungodegenza, la pediatria, le sale operatorie e soprattutto il punto di primo intervento inaugurato nel 2009.

Non di meno importanza è il reparto di diagnostica dove manca personale sufficiente e macchinari come la tac e il mammografo ormai promesso da tempo.

Quello che non possiamo accettare è vedere una struttura idonea a soddisfare le esigenze del nostro territorio in termini di sanità pubblica che venga declassata a “cronicario” e spingere gli utenti verso la sanità privata e la mobilità passiva. Qualcuno, con dati alla mano ci deve dimostrare il risparmio. Oltretutto la sanità privata deve essere una scelta e non una priorità.

Crediamo che queste scellerate decisioni non sono allineate alle esigenze della nostra cittadinanza, in quanto le strade sono scomode e non scorrevoli, i nosocomi di Macerata e Civitanova si trovano a 30 Km e sono sovraccarichi, i pronto soccorso sono insufficienti e mal gestiti, sia come locali che come personale. Vi invitiamo a fare un giretto in queste strutture in qualsiasi giorno dell’anno.

La sanità marchigiana negli ultimi decenni ha cambiato notevolmente mettendo in atto scelte spesso contraddittorie, controproducenti e dispendiose a discapito della popolazione che si trova purtroppo a dover affrontare giornalmente problemi con la salute. Chi prende certe decisioni deve assumersene anche le responsabilità, ma sembra che in Italia questo non venga contemplato.

Le scelte nel campo della sanità debbono essere fatte in modo equo, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze e di garantire presidi e strutture che coprano dignitosamente tutti i bacini senza creare zone di carenza e vuoto assoluto generando ingiuste disparità.

L’ Ospedale di Recanati rappresenta un punto nevralgico, infatti è l’unica struttura a presidio di un ampio territorio con una viabilità poco adeguata e una notevole distanza da qualsiasi altro presidio (30 km), un suo ulteriore ridimensionamento comporterebbe un vuoto imbarazzante per una densa zona territoriale.

Il diritto alla salute è sancito dalla Costituzione Italiana e la sanità rappresenta un valore sia dal punto di vista della salute, della salvaguardia, della prevenzione e delle emergenze a difesa delle vite umane e tutto ciò DEVE essere garantito e spalmato equamente in tutta la Regione senza discriminazioni.

Pertanto visto che i cittadini del nostro territorio pagano le tasse come quelli di altri territori molto più graziati, CHIEDIAMO CON FORZA che venga ritirata la Delibera Regionale numero 139 del 22.02.2016 dove si stabilisce l’Ospedale di Comunità per il Santa Lucia di Recanati con la relativa chiusura del Punto di Primo Intervento h24. Tutto ciò è inaccettabile e per questo continueremo nella battaglia ad oltranza e presentiamo per conoscenza le oltre 2500 petizioni raccolte in meno di un mese a sostegno di questa causa.

Riteniamo altresì opportuno che il Punto di Primo Intervento dell’Ospedale di Recanati venga potenziato per poter sostenere esigenze di questo territorio anche rafforzando la diagnostica di radiologia con medici presenti almeno fino alle 21.00.

Ricordiamo che la modifica del Titolo V della Costituzione del 2001 con l’accordo Stato- Regioni, lo Stato ha dato l’autonomia alle Regioni di decidere riguardo alcune materie tra cui la sanità, pertanto in questa modifica, si recita che le Regioni possono, in base al territorio e alle sue criticità prendere decisioni diverse rispetto alla legge quadro.

Nel terminare auspichiamo che il buonsenso prevalga e vengano ritrattate certe inaccettabili decisioni come è avvenuto con la passata amministrazione regionale.

 

PER IL COMITATO

La Presidente EDELVAIS PELLEGRINI

La Segretaria NICOLETTA MARZIOLI

Ancona, 11.04.2017

 

opinioni a confronto

6 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  21/04/2017 11:47  Anonimo989

    I Recanatesi preferiscono: festicciole,spettacolini e porchetta.
    Altrimenti voterebbero diversamente.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  5   Rimuovi


  • 1  21/04/2017 11:23  Anonimo818

    FATTO!!IO E I MIEI FAMILIARI ABBIAMO INVIATO LA MAIL...GRAZIE DELLA BELLA IDEA!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    12  1   Rimuovi


  • 2  21/04/2017 11:22  Anonimo474

    ECCELLENTE!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  1   Rimuovi


  • 3  21/04/2017 10:38  Anonimo290

    FACCIAMOLO TUTTI!!!!!!!
    PASSATE PAROLA!!!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    14  1   Rimuovi


  • 4  21/04/2017 07:33  Anonimo310

    Ottima idea. Io personalmente procederò ad inviargli una mail.
    Gente ricordatevi il 30 aprile di andar a votare le primarie del PD. E' l'occasione per mandar un messaggio forte agli amici di Fiordy, Ceriscioli & Co.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    14  4   Rimuovi


  • 5  20/04/2017 21:38  Dario

    Consiglio i promotori di pubblicare il testo in PDF da scaricare l'ultima PC

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    12  1   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo