Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Dicembre 2017 »
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
14
12
2017
AUDIONEWS
Cittòttò...camilla o soldino?

Cittòttò...camilla o soldino?

Puntata di mercoledì13 Dicembre.

13
12
2017
Recanati Comune Riciclone

Recanati Comune Riciclone

Nota del Comune di Recanati 

Venerdì, 21 Aprile 2017  Nikla Cingolani  Stampa  867 

“Coprite gli attributi a quel leone!”

“Coprite gli attributi a quel leone!”

Fino a quando non dimostriamo di averli

di Nikla Cingolani

Il dott. Sergio Beccacece ritorna a parlare del più antico stemma cittadino, chiamato in causa come simbolo non più conforme a ciò che un tempo rappresentava. Più volte descritto durante i suoi incontri nel corso da lui diretto all’Università d’istruzione Permanete “Don G. Simonetti”, lo stemma con il suo leone rampante, esprimono un passato orgoglioso di una Recanati che nel secolo XII stava nascendo come Comune.  “In realtà gli stemmi sono due – ricorda il dottorema quello del Sansovino sembra più un leone da salotto.” Il dottore preferisce essere rappresentato dal leone più antico perché più selvaggio e coevo alla stessa epoca della Torre Civica. Il bassorilievo, infatti, mostra un impavido esemplare dall’aspetto aggressivo con l’occhio che sembra sporgere dalle orbite. Le zampe hanno lunghi artigli con l’arto anteriore sinistro che sembra reggere l’impugnatura di una spada, mentre il destro è chiuso a pugno. Mostra un ringhio a denti scoperti con la lingua ben visibile, così come gli attributi genitali di non piccole proporzioni e di forma più umana che animale. Un aspetto sorprendente di rappresentazione antropomorfica per rimandare a particolari quali forza, determinazione, orgoglio, potenza e vigilanza, corrispondenti alla città e ai suoi abitanti. “Questo leone è l’emblema del cittadino recanatesi che mostra ai nemici i propri attributi, pronti a tutto per difendere il nuovo Comune che sta nascendo”. Da qui la sua ultima provocatoria considerazione con la speranza che non sia fraintesa come la precedente proposta di togliere dalla parete dell’ex Ospedale la lapide con i nomi dei benefattori, per sostituirla con l’immagine dei politici che hanno contribuito alla sua fine, e a giugno a quella del punto di primo intervento. “Sarò sordo – dice infine – ma io non ho sentito una parola in difesa di questi servizi sanitari né dalla classe politica, imprenditoriale, né dai sindacati e dal clero, e qui a Recanati abbiamo il vicario del Vescovo.

Nessuno di loro ha dimostrato di avere gli attributi; quindi, o dimostriamo di averli, altrimenti copriamoli al leone cittadino. Li scopriremo solo se a giugno avremo dimostrato tutti, di aver difeso almeno i nostri minimi interessi”.

9 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  24/04/2017 21:33  Anonimo348

    Ahahah avanza, avanza l'Armata Brancaleone!..ops..
    ...l'Armata dei pollici ...."arrapati!!"
    Quanti e come crescono!!!
    Ahahahahahahahahahahahahah
    Da morire dal ridere oltre ad ulteriore conferma....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  4   Rimuovi


  • 1  24/04/2017 14:28  Anonimo249

    10.24 Ma forse volevi dire:
    "CHE PENE!"
    èh Biricchina biricchina quella brutta cosaccia non si guarda!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 2  24/04/2017 11:31  Anonimo261

    il dr. Beccacece ha ragione ma oggi prevale una ideologia sessuofobica causa maschio considerato fascista mentre gay è democratico di sinistra. Ma senza sesso maschile non ci sarebbe stata la specie umana.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 3  23/04/2017 12:45  Anonimo894

    Quando non si sa cosa dire, pur di scrivere qualcosa, ci si attacca anche agli "attributi"....storici, ovviamente!
    Del tipo: non ci sta bene mai niente!....neanche l'aria!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  17   Rimuovi


  • 4  23/04/2017 10:24  Anonimo600

    11.39 CHE PENA!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  17   Rimuovi


  • 5  22/04/2017 13:57  Anonimo704

    È proprio un vizio!! Mah!
    "Non c'è più niente da fare
    è stato bello sognare...."

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  16   Rimuovi


  • 6  22/04/2017 10:43  suddito

    Acuta osservazione Dott. Becca-cece.
    Nella arte bassa dello stemma possiamo notare 4 palle di cui una rotta.
    per rendere attuale Io stemma direi di romperle tutte le 4 le palle come hanno fatto i politici con noi sudditi.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    16  4   Rimuovi


  • 7  21/04/2017 16:14  Anonimo751

    Nella presunta lapide dei politici "nuovi benefattori" all'ospedale bisognerebbe anche iscrivere il Dott. Beccacece, corresponsabile come vecchio amministratore di lungo corso sia delle amministrazioni Corvatta.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  19   Rimuovi


  • 8  21/04/2017 11:39  #Nella capitale della fregatura 2018

    Abbiamo il leone arrapato più che rampante.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    23  26   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
14
12
2017
"Veni Domine" la rassegna corale organizzata dal Vox Phoenicis

"Veni Domine" la rassegna corale organizzata dal Vox Phoenicis

Domenica 17 dicembre alle ore 19 a Loreto presso la Sala "Pasquale Macchi" in Piazza della Madonna

14
12
2017
Gli Anni della Dolce Vita attraverso le immagini di una mostra fotografica

Gli Anni della Dolce Vita attraverso le immagini di una mostra fotografica

Nota del Comune