Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Dicembre 2017 »
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Bastian Contrario - rubrica curata da Asterio Tubaldi
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
Radio Erre STORY: le notizie storiche del portale di informazione locale radioerre.net
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
12
12
2017
La Pallacanestro Recanati continua la risalita, senza storia il derby con Castelfidardo

La Pallacanestro Recanati continua la risalita, senza storia il derby con Castelfidardo

Terza vittoria di fila per i leopardiani che chiudono 84 - 62 la sfida giocata al PalaCingolani

11
12
2017
Scivolone per la Cosmetal Si Superstore, a Recanati passa l'ultima della classe Rapagnano

Scivolone per la Cosmetal Si Superstore, a Recanati passa l'ultima della classe Rapagnano

Prova incolore delle giallo blu che inciampano nella seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Offida

10
12
2017
Il Basket Recanati scivola a Matera, si interrompe la striscia positiva

Il Basket Recanati scivola a Matera, si interrompe la striscia positiva

I lucani vincono 96- 86, tra i giallo blu esordio di Zampolli

12
12
2017
AUDIONEWS
Recanati sarà un Museo a cielo aperto

Recanati sarà un Museo a cielo aperto

Intervista all'Assessore alle Culture Rita Soccio

12
12
2017
AUDIONEWS
“Mettiamo l’epigrafe di Cavallotti sul busto di Garibaldi!”

“Mettiamo l’epigrafe di Cavallotti sul busto di Garibaldi!”

L’appello del dott. Sergio Beccacece al Comune di Loreto

12
12
2017
VIDEONEWS
Il nuovo disco di Enzo Nardi

Il nuovo disco di Enzo Nardi

"La farfalla in canottiera"

Venerdì, 19 Maggio 2017 13:09  Asterio Tubaldi  Stampa  572 

BLITZ DELLA GUARDIA DI FINANZA DI PORTO RECANATI CONTRO L’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA: DENUNCIATE SEI PERSONE. SEQUESTRATO ANCHE STUPEFACENTE E BANCONOTE FALSE.

BLITZ DELLA GUARDIA DI FINANZA DI PORTO RECANATI CONTRO L’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA: DENUNCIATE SEI PERSONE. SEQUESTRATO ANCHE STUPEFACENTE E BANCONOTE FALSE.

Conclusa dai finanzieri della Tenenza di Porto Recanati un’operazione contro l’immigrazione clandestina: individuati quattro pakistani privi del permesso di soggiorno, trovati in possesso di stupefacente e banconote false. In sei le persone denunciate.

 

 

Blitz dei finanzieri della Tenenza di Porto Recanati all’ “Hotel House”, posto in essere nell’ambito di un dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, recentemente rafforzato dal Comando Generale del Corpo, attraverso il controllo del territorio mediante il dispiego diuturno di pattuglie operative.

L’attività investigativa questa volta è stata orientata alla lotta contro l’immigrazione clandestina.

Particolare attenzione è stata infatti posta alle aree interne ed esterne del noto comprensorio, dove venivano predisposti una serie di controlli.

Durante uno di questi, veniva individuato un cittadino di origine pakistane, trovato in possesso di sostanze stupefacenti. La circostanza faceva scattare anche la perquisizione dell’abitazione del medesimo, all’interno della quale venivano identificati altri quattro cittadini pakistani, risultati privi di permesso di soggiorno, ed un cittadino marocchino.

Per uno di questi, già tratto in arresto alcuni mesi fa dagli stessi finanzieri di Porto Recanati, è stata riscontrata anche l’inosservanza del divieto di dimora disposta dal GIP di Macerata.

Durante la perquisizione è stato rinvenuto altro stupefacente occultato in diversi ripostigli.

Complessivamente, sono stati sottoposti a sequestro circa 40 grammi, tra eroina e sostanza da taglio, un bilancino di precisione e banconote per 660 euro, di cui tre da 50 euro e una da 20 euro risultate false.

 

 

 

 

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo