Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Ottobre 2018 »
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
video e interviste di RadioErre su notiziemultimediali.it
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429

Lunedì, 06 Novembre 2017  Asterio Tubaldi  Stampa  421 

L'Anthropos si conferma Campione d'Italia di bocce FISDIR

L'Anthropos si conferma Campione d'Italia di bocce FISDIR

in squadra anche Massimo Magnarelli (di Castelfidardo), dipendente della cooperativa sociale Terra e Vita di Recanati

Due titoli consecutivi conquistati in casa per la squadra civitanovese dell’Anthropos. Si sono conclusi ieri i Campionati Italiani per Società di Bocce FISDIR - Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali, andati in scena dal 3 al 5 novembre nella splendida cornice della Bocciofila Fontespina, Centro Tecnico Federale FIB Marche.

L'Anthropos era presente nella triplice veste di organizzatore, concorrente e detentore del titolo conquistato nella passata stagione a Roma.

La società di casa ha schierato, nel rispetto del regolamento, i seguenti 6 giocatori nei vari livelli previsti: Massimo Magnarelli (di Castelfidardo) nella categoria Agonisti, Pietro Ricci (di Civitanova Marche) nella categoria C21, Giorgio Morresi e Mauro Cavalieri (entrambi di Civitanova Marche) nel singolo promozione, Marco Facchino (di Montecosaro) e Mirko Governatori (di Castelfidardo) nella coppia promozionale, guidati dai tecnici Andrea Croia e Silvio Bonfiglio.

Sin dalle prime bocciate del venerdì pomeriggio la squadra marchigiana si è portata in testa alla classifica (punti fatti) grazie anche all'eccellente stato di forma della sua punta di diamante, Massimo Magnarelli, che ha infilato una serie di 2 "cappotti" per 12-0.

Nella giornata di sabato, quella decisiva, con una scaletta ricca e la maggior parte delle gare in programma, ha visto i ragazzi mantenere un’ottima media realizzativa. Grazie al cospicuo bottino di punti l'Anthropos ha chiuso la seconda giornata di gare, con soli 2 incontri ancora da disputare sui totali 24 previsti per ciascuna società, ancora in testa e con discreto margine.

La domenica mattina i giocatori dell'Anthropos sono stati bravi a difendere il vantaggio maturato chiudendo il campionato in testa e laureandosi Campioni d'Italia per la seconda volta consecutiva.

Per l'Anthropos anche l'ennesimo successo organizzativo di eventi nazionali, come testimoniato dagli attestati di stima delle società presenti e delle numerose autorità sportive e politiche intervenute.

Presidente Anthropos Nelio Piermattei:

“Difficile esprimere la soddisfazione per l'ennesima stagione che ha visto primeggiare l’Anthropos costantemente nelle varie competizioni in tutto lo stivale e persino a livello internazionale. Inoltre, abbiamo chiuso un altro evento organizzato ad alto livello. Ringrazio i tecnici, i dirigenti e i volontari per l'impegno sempre profuso, la competenza, capacità messe in evidenza, ma soprattutto ringrazio i nostri ragazzi e atleti per le splendide emozioni che ci regalano, senza dimenticare le loro famiglie. Ringrazio la Bocciofila Fontespina, la FIB Macerata e la FIB Marche, l'Amministrazione Comunale, il Corpo Bandistico di Civitanova Marche "Gioventù di San Gabriele" e le Croci Verde che ci hanno supportato nell'organizzazione dell'evento”.

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
13
10
2018
IL CAEM/SCARFIOTTI A “LO SHOW DEI MOTORI”

IL CAEM/SCARFIOTTI A “LO SHOW DEI MOTORI”

Il primo club dedicato al motorismo d’epoca nelle Marche non poteva mancare al salone maceratese “Lo show dei motori”