Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Dicembre 2017 »
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
15
12
2017
“NATALE NEL CUORE”: UN IMPORTANTE EVENTO DI CARATTERE FILANTROPICO

“NATALE NEL CUORE”: UN IMPORTANTE EVENTO DI CARATTERE FILANTROPICO

Sabato 23 dicembre ore 21.30 al Teatro “G.Persiani” organizzato dal Rotary Club “G.Leopardi”

14
12
2017
AUDIONEWS
Cittòttò...camilla o soldino?

Cittòttò...camilla o soldino?

Puntata di mercoledì13 Dicembre.

Mercoledì, 06 Dicembre 2017  Nikla Cingolani  Stampa  256 

I 10 anni de Li Matti de Montecò

I 10 anni de Li Matti de Montecò

presentato il nuovo CD

Appuntamento con l’Arte 4 dicembre 2017 – ospiti in studio il gruppo folk Li Matti de Monteco’ di Montecosaro (MC) per festeggiare i loro 10 anni di attività con il nuovo cd “Racconti di un tempo…10 anni di FolkLore”.

Il gruppo è stato fondato da Claudio Scocco (nella foto il musicista con l’organetto) nel gennaio 2007, su iniziativa di alcuni giovani, desiderosi di promuovere, valorizzare e mantenere vive le tradizioni popolari marchigiane. “Li Matti” è il nome simpatico e scherzoso con cui vengono chiamati gli abitanti di Montecosaro. Infatti il gruppo ha preso nome da un antico detto popolare: “A Montecò chi non è matto non ce lo vò e chi non è matto bè, non ce lo vò pè ‘gnè”. Questo risale al periodo della peste quando, si tramanda che Montecosaro accolse tutti gli sfollati dentro le proprie mura e questa leggenda con il passare egli anni è rimasta viva, tanto da venir riproposta ogni qual volta si menziona questo simpatico appellativo. Il gruppo è composto da circa 30 elementi, dai 3 agli 80 anni e dal 2009 è affiliato alla F.I.T.P.(Federazione Italiana Tradizioni Popolari), che comprende più di 300 gruppi folklorici nazionali. Nel 2015 il presidente del gruppo Claudio Scocco ha ricevuto il prestigiosissimo riconoscimento di “Padre del Folklore: persona benemerita delle Marche”, premio consegnatogli dal Presidente Nazionale, sottolineando la preziosa opera in favore del recupero e della promozione della cultura locale, che porta avanti da oltre trent’anni con entusiasmo, competenza e dedizione. Il gruppo è molto attivo anche nelle scuole d’infanzia e primarie con il progetto dal titolo “Balliamo insieme con musica, allegria e tradizione”  che ha come finalità principale la divulgazione della tradizione contadina con l’obiettivo di diffondere, riscoprire e valorizzare la tradizione musicale popolare marchigiana, attraverso l’insegnamento di canti e balli popolari marchigiani. Durante le lezioni vengono spiegati l’origine e le tecniche delle danze tradizionali della nostra zona, degli abiti, degli strumenti musicali utilizzati e delle abitudini passate. Il principale ballo popolare marchigiano insegnato è il saltarello. Oltre ad esso vengono eseguite danze che erano soliti ballare i nostri avi dopo il rientro a casa da una giornata di lavoro: la Raspa, la Castellana, il Pirulì, la Gajinella, la Quadriglia e Tarantelle ecc, di diversa derivazione culturale, ma inerenti alla cultura contadina. Le attività che vengono svolte dai bambini sono incentrate sul loro movimento e sulla danza, con momenti di ascolto musicale, canto e racconti storici. Le musiche suonate anche dal vivo con organetti e strumenti storici sono gioiose e ritmate e creano un clima giocoso fondamentale al buon apprendimento. Li Matti de Montecò hanno partecipato a manifestazioni folkloriche nazionali, festival internazionali del folklore, a scambi culturali con città europee (Spagna – maggio 2010 con il Comune di Recanati), a trasmissioni televisive e ad iniziative sociali a favore delle popolazioni terremotate. Il gruppo collabora con scuole e associazioni culturali, come il Liceo Musicale Toscanini di Civitanova Marche, presso il quale dal 2013 durante l’anno scolastico il presidente ha tenuto corsi di fisarmonica e organetto, il Centro Studi Portopotentino di Porto Potenza Picena (MC) con il quale svolge attività di ricerca sulle tradizioni etnomusicali e coreutiche nelle Marche, e la compagnia teatrale “Arcobaleno “di Loreto, con la quale ogni anno realizza progetti per bambini delle scuole materne ed elementari. Nel corso dell’anno organizza corsi sul saltarello e sulle tradizioni popolari con scuole pubbliche del territorio, partecipa a seminari e convegni con lo scopo di divulgare e trasmettere ad alunni, insegnanti la musica popolare, in particolare quella marchigiana, la cultura, le origini contadine e le nostre tradizioni.

Negli anni scorsi sono stati realizzati corsi di saltarello all'Unitre di Civitanova Marche, all'Università del Tempo Libero di Montecassiano, all' EFFORT ASD di Montecosaro Scalo. Da ottobre di quest'anno hanno iniziato i corsi alla scuola "Il balletto" di Recanati del famoso ballerino paolo Stoppa, alla Cris Dance di Porto Sant'Elpidio, presso la ASD Artistica Monturanese.

 

 

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
14
12
2017
"Veni Domine" la rassegna corale organizzata dal Vox Phoenicis

"Veni Domine" la rassegna corale organizzata dal Vox Phoenicis

Domenica 17 dicembre alle ore 19 a Loreto presso la Sala "Pasquale Macchi" in Piazza della Madonna

14
12
2017
Gli Anni della Dolce Vita attraverso le immagini di una mostra fotografica

Gli Anni della Dolce Vita attraverso le immagini di una mostra fotografica

Nota del Comune