Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Settembre 2019 »
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

ARCHIVIO NOTIZIE

16
09
2019
La SCENA DEL CRIMINE E SOPRALLUOGO DI POLIZIA GIUDIZIARIA

La SCENA DEL CRIMINE E SOPRALLUOGO DI POLIZIA GIUDIZIARIA

Riflessioni sui rilievi descrittivi – quinta parte 

11
09
2019
VIDEONEWS
Intervista a Petronilla Caciorgna

Intervista a Petronilla Caciorgna

Castelraimondo - progetto Sparse

Lunedì, 22 Gennaio 2018 22:39  Asterio Tubaldi  Stampa  2650 

Mille euro al mese è la spesa per i venti immigrati del progetto Sprar

Mille euro al mese è la spesa per i venti immigrati del progetto Sprar

Per i 20 immigrati, l’Amministrazione comunale nel 2016 ha deciso di aderire al sistema Sprar (sistema protezione richiedenti asilo rifugiati). Il progetto è partito il 31 agosto 2016 e per l’anno 2018 è stato già rinnovato. Il costo complessivo sostenuto nel biennio 2016-2017 è stato attorno ai 440 mila euro con un finanziamento ministeriale di 420 mila. Il Comune nel 2016 ha speso circa 4 mila euro e nel 2017 attorno ai 6 mila euro. Calcolando che sono 20 i giovani ospitati, per ognuno di loro la spesa è all’incirca di mille euro al mese. “Tutte le persone che sono state inserite nel progetto, ci tiene a precisare l’assessore Tania Paoltroni, sono già arrivate a Recanati con un titolo valido per il loro soggiorno in Italia”. In  città l’accoglienza, attraverso un bando pubblico, è gestita dall’associazione Gus (Gruppo Umana Solidarietà) ed è sua competenza occuparsi di tutto, dagli aspetti sanitari a quelli sociali, di accompagnamento, formazione e lavoro. Dal 31 agosto del 2016 sono stati avviati 6 corsi di formazione professionale (pizzaiolo, magazziniere, portatore di carrello elevatore, etc.) ed anche tirocini formativi nel campo della ristorazione e dell’agricoltura: 7 sono stati gli inserimenti lavorativi di cui 2 trasformati successivamente in un contratto a tempo indeterminato. “Per evitare che questi ragazzi si trovino solo ed esclusivamente a contatto con altri immigrati, spiega l’assessore Paoltroni, abbiamo evitato di farli stare tutti insieme in un unico luogo e sono stati collocati in vari appartamenti sul territorio recanatese dove viene garantito loro un contributo per il vitto, un kit invernale e estivo di abbigliamento, tutto quello che serve per la pulizia e l’igiene della casa e un pocket money, un contributo in denaro per piccole spese di 3 euro al giorno”. Ognuno di questi giovani può usufruire di tutte le eventuali cure sanitarie presenti sul territorio e sono aiutati dagli educatori del GUS a redigere un curriculum vitae, accompagnati ad iscriversi nelle diverse agenzie interinali e frequentano una scuola di italiano per conoscere la lingua.

opinioni a confronto

28 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  23/01/2018 08:53  Anonimo258

    Ci avanzano. e inanto qua, giusto per fare un esempio abbiamo operai che hanno perso il lavoro passano in categoria C.non gli danno neanche il kit per soffiarsi il naso.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  0   Rimuovi


  • 1  23/01/2018 07:45  Anonimo877

    A me sembra che state dando i numeri. Primo quando pago L'IRPEF contribuiscono ai 420.000 euro dati dallo stato. Secondo quando pago L'ADDIZIONALE COMUNALE pago la quota del Comune. Quindi il costo di queste persone è sostenuto interamente dai cittadini Recanatesi per cui propongo che l'adesione a questi programmi sia stabilità da un referendum cittadino non da un semplice assessore.
    P.S. Quando parlate di soggiorno, vorrei capire se anch'io, avendo diritto a soggiornare alle MALDIVE posso usufruire di qualche programma.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


  • 2  23/01/2018 07:10  Anonimo869

    Ma è roba da matti!!!! Gli italiani disoccupati e tartassati devono spendere per aiutare i migranti!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    14  0   Rimuovi


  • 3  23/01/2018 06:58  Anonimo985

    Perché non includete anche dei indumenti riflangenti per quando camminano per la regina tutti vestiti di nero? O aspettiamo che succeda qualcosa di brutto poi per dure che l'automolista è un disgraziato?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  1   Rimuovi


  • 4  23/01/2018 00:47  Anonimo254

    Però certo pensare agli extracomunitari si vero?! E per i propri cittadini che sono in difficoltà no?! Per fare corsi di formazione e trovare un lavoro si può fare e per noi cittadini giovani e non;non è possibile vero?! E certo un cittadino in difficoltà non é niente rispetto a questi vero?! Ma se quei soldi fossero stati spesi per chi non ha lavoro o chi lo ha perso e fatica a trovarlo forse sarebbe stato meglio. Ma d'altronde con in amministrazione che viene dagli insegnamenti di Renzi che vogliamo aspettarci?!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


  • 5  23/01/2018 00:29  Anonimo725

    che strazio!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


  • 6  23/01/2018 00:22  Gino il Precario

    Dài, che fra meno di due mesi la festa è finita!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  0   Rimuovi


  • 7  23/01/2018 00:08  Anonimo848

    Una famiglia di 4 persone ha 4000 euro di reddito disponibile?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
rinnovar2-sponsor silver

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür