Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Novembre 2018 »
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
video e interviste di RadioErre su notiziemultimediali.it
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
12
11
2018
Il Villa Musone non c'è, manita del Cantiano al Tubaldi

Il Villa Musone non c'è, manita del Cantiano al Tubaldi

Giallo blu sconfitti 5 a 1, unico acuto quello di Fabiani su rigore

11
11
2018
La Pallacanestro Recanati cala il poker, violato il parquet della Oasis JJesi 64 - 78

La Pallacanestro Recanati cala il poker, violato il parquet della Oasis JJesi 64 - 78

I giallo blu continuano a scalare la classifica, in doppia cifra Larizza, Cingolani e Cuccoli

13
11
2018
VIDEONEWS
Maximiliano Cimatti presenta "L'uomo di Elcito"

Maximiliano Cimatti presenta "L'uomo di Elcito"

Appuntamento con l'Arte - lunedì 12 novembre 2018

11
11
2018
Recanati: Concerto della soprano Sadako Seki

Recanati: Concerto della soprano Sadako Seki

Domenica 11 novembre alle 18 al Teatro Persiani

Sabato, 10 Febbraio 2018 22:19  Asterio Tubaldi  Stampa  1121 

Chiusura dell'ufficio entrate a Recanati: il Comune deve chiedere il rispetto della convenzione

Chiusura dell'ufficio entrate a Recanati: il Comune deve chiedere il rispetto della convenzione

la presa di posizione di Maurizio Paoletti della lista civica "per una Recanati Migliore"

“Il Comune di Recanati non può accettare supinamente la chiusura settimanale a giorni alterni di un importante servizio come quello dell’ufficio delle entrate di piazza Leopardi”. Sulla decisione di questa improvvisa riduzione dell’apertura degli sportelli della sede recanatese, scattata il 5 febbraio scorso, interviene Maurizio Paoletti della civica “Per una Recanati migliore” che ha raccolto le proteste di molti cittadini e, soprattutto, degli studi professionali di categoria: commercianti,  artigiani ed industriali che considerano inconcepibile e ingiustificata una riduzione dell’orario di apertura solo nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, cancellando proprio i due giorni del martedì e giovedì dove, con la vecchia convenzione stipulata fra Comune e Agenzia centrale delle Entrate, a fronte della concessione gratuita dei locali e delle utenze, era prevista l’apertura pomeridiana. “Non regge neppure la giustificazione che ci sia stato, con il tempo, un calo di afflusso dei cittadini, come sostiene l’assessore al bilancio Antonio Bravi, perché dalle informazioni raccolte gli utenti sono tanti ogni giorno e provengono anche dai centri vicini”.  Martedì scorso i cittadini che hanno trovato gli uffici chiusi erano numerosi e non sono mancate le inevitabili e comprensibili proteste. “Così, inoltre, si contribuisce ad uccidere, continua Paoletti, la città e il suo centro storico la cui desertificazione è iniziata anni addietro con la chiusura della Pretura , del Poliambulatorio presente nel chiostro di Sant’Agostino e con il trasloco, da circa un anno, di gran parte degli uffici del Comune”. La verità è che dei sei dipendenti in servizio dal 20 febbraio 2014, giorno di riapertura degli sportelli dopo una sospensione del servizio di cinque mesi, derivante dalla chiusura della sede storica di Recanati di via Mattei, ne sono rimasti in attività solo tre perché uno è andato in pensione e gli altri due sono stati trasferiti. “Quindi traspare evidente la volontà dell’Agenzia centrale delle Entrate di portare avanti il disegno della chiusura della sede recanatese anche se in maniera graduale. Tutto questo in violazione dell’accordo, aggiunge Paoletti, stipulato a suo tempo e che deve essere invece rispettato anche perché, da quanto mi risulta, non è stata riscritta nessuna altra nuova convenzione. Insomma, il Comune non solo si fa portare via un pezzo importante del servizio dell’ufficio dell’Entrate ma non chiede neppure ragione del fatto che è stata disattesa la convenzione a suo tempo sottoscritta dalle parti. Una volta bastava la parola per rendere valido un accordo o un atto, oggi neppure un contratto scritto viene rispettato”.  

opinioni a confronto

4 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  12/02/2018 15:45  Anonimo 356

    Grande Anna Maria! Come vedi anche Gigli ( Per Recanati il secondo personaggio più importante nel... mondo), è stato ed è trattato peggio
    dell'ass. pinco-palla. Ma ti prego cara Anna Maria, non dare suggerimenti,
    altrimenti dovremo andare ad acquistare le bombole di... ossigeno in qualche supermarket delle Coop. Dato che le idee le devono prendere dagli altri, suggerirle diventa pericoloso, per noi, ovviamente.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  11/02/2018 16:31  Anonimo498

    Il problema non è il tempo di apertura ma l'efficienza del servizio.
    Io posso dire con certezza che ho fatto una richiesta a fine novembre e mi è stato detto di ripassare tra una settimana per prendere la ricevuta.
    Sona andato 4 volte e mi hanno detto che la ricevuta in formato Pdf non riescono a stamparla.
    sono passati una decina di giorni dall'ultima volta che mi sono presentato e non so se hanno risolto il problema

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  11/02/2018 15:44  Anonimo202

    Io sono convinta che è tutto studiato a tavolino per ostacolare i cittadini e per spremerli sempre di più. Se l'agenzia delle Entrate mi scrive, sono obbligata a presentare la documentazione richiesta. Per esperienza so già quanto sia difficile riuscire a farsi ascolare dal funzionario di turno dopo aver fatto una lunga coda. Quindi, se i cittadini hanno meno tempo e modo, sarà per loro più difficile dimostrare le loro ragioni, il che è proprio lo scopo a cui si vuole tendere: far sborsare più soldi, sia dovuti che non dovuti. E se non sono dovuti (ho avuto spesso modo di riscontrare in prima persona il modo di fare estorsivo e scorretto dell'agenzia delle Entrate), il cittadino deve essere facilitato, non ostacolato.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 3  11/02/2018 13:09  Anna Maria Dalla Casapiccola

    Fra un pò Recanati non avrà più nè negozi nè uffici pubblici, nè ospedale, forse nè aria da respirare!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  1   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
13
11
2018
“Al tuo fianco” per dire NO alla violenza sulle donne

“Al tuo fianco” per dire NO alla violenza sulle donne

Sabato 24 e domenica 25 novembre 2018

13
11
2018
TANTI APPLAUSI PER SADAKO SEKI, DAL GIAPPONE PER OMAGGIARE BENIAMINO GIGLI

TANTI APPLAUSI PER SADAKO SEKI, DAL GIAPPONE PER OMAGGIARE BENIAMINO GIGLI

Nota del Comune