Stampa questa pagina

Lunedì, 12 Febbraio 2018 21:13  Asterio Tubaldi  1004 

Israele deve difendersi, costi quel che costi

Israele deve difendersi, costi quel che costi

Dopo anni di minacce di annientamento, lanci di missili qua e là, l’Iran,insieme a Hezbollah e altri”compagnucci” ci riprova , ma lo Stato ebraico non ha mai perso la testa.

Ultimamente un sofisticato drone iraniano è entrato in territorio israeliano,è stato intercettato e subito abbattuto. La risposta di Israele è partita immediatamente distruggendo 12 obiettivi,ma un missile terra –aria siriano ha colpito un aereo,salvi i due piloti.

Intanto l’esercito israeliano sta installando al Nord altre batterie di missili antimissili per proteggere  la popolazione della zona.

Dopo queste provocazioni nessuno ha condannato,ma si è detto a Israele di stare tranquillo,”sereno” e di non rispondere in modo”eccessivo”, mentre L’America ha detto che è a fianco di Israele,qualsiasi cosa accada,e il Premier israeliano ha ricordato che lsraele è stato istituito per difendere la vita degli ebrei e si riserva sempre il diritto di difenderlo. Parole chiare e sintetiche per chi vuole intendere….

Ritengo che Israele,lo Stato ebraico non può stare con le mani in mano quando si minaccia la Sua esistenza e non potrà mai accettare un coinvolgimento militare iraniano sul suo territorio.

 

Anche se i cittadini israeliani vengono allertati spesso di giorno e di notte  da missili in arrivo,l’atmosfera è tranquilla,si lavora,si studia ci si diverte come sempre ,perché in caso di pericolo tutti sanno come comportarsi.

ALLA VITA

Galliano Nabissi

Referente Amici di Israele

opinioni a confronto

2 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!