Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
video e interviste di RadioErre su notiziemultimediali.it
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Dicembre 2018 »
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
14
12
2018
Villa Musone nella tana dell'Anconitana, al Del Conero va in scena il testa coda

Villa Musone nella tana dell'Anconitana, al Del Conero va in scena il testa coda

I giallo blu tornano in casa dei bianco rossi dopo l'esperienza di Coppa, si gioca domenica alle 14,30

13
12
2018
Tirreno-Adriatica-2019-con muri da scalare

Tirreno-Adriatica-2019-con muri da scalare

presentato il giro all'Aula Magna del Comune

Mercoledì, 21 Febbraio 2018 07:59  Asterio Tubaldi  Stampa  472 

L’Associazione Beniamino Gigli ed il Comune

L’Associazione Beniamino Gigli ed il Comune

nota di Sabrina Bertini capogruppo lista civica "InComune"

Da una parte l’Associazione Beniamino Gigli che dopo tanti anni lascia i locali concessi in comodato dal Comune a causa delle condizioni che lo stesso avrebbe imposto, dall’altra  l’Assessore Soccio che dice nessun ricatto ci sia stato, dall’altra ancora il consigliere comunale nonché segretario del PD recanatese Andrea Marinelli che prende posizione a sostegno dell’Associazione.

Che ci sia un pò di confusione? Il PD è o no il partito di maggioranza, quello che dovrebbe indirizzare l’azione politica ed amministrativa della città, il partito del Sindaco, la forza politica che ha approvato sempre tutte le scelte della Giunta?

Allora è vero che in casa PD c’è maretta o peggio la guerra!

Staremo a vedere. Intanto, per tornare all’argomento associazioni e ai problemi legati ai contributi, alle sedi, ai patrocini, ecc. basterebbe fare un regolamento così come una legge del 1990 la n. 241 prevede. Regole chiare ed uguali per tutti per evitare che vi siano associazioni di serie A ed associazioni di serie B, che il denaro pubblico venga elargito senza parametri di riferimento, che siano supportate sole le associazioni “amiche”.

Il bello è che in Consiglio Comunale per due volte se ne è parlato: una prima volta ho fatto una interrogazione all’assessore competente per chiedere come mai un vecchio regolamento esistente non veniva applicato e mi è stato risposto che il Comune non dava contributi!!!!

Ho pensato che l’Assessore fosse in buona fede e che non avesse capito dato che la Giunta si era insediata da poco e non tutto era ancora chiaro agli addetti ai lavori.

Poi ho presentato una mozione per chiedere l’applicazione del regolamento e la modifica di quello esistente che mi si diceva fosse superato. Il bello è che la mia mozione è stata approvata all’unanimità ma come spesso succede alle parole non seguono i fatti. Un po’ come per la sede del giudice di Pace, per il Piano del Colore, per gli emendamenti al bilancio, ecc..

Che dire?

Che la tanto decantata trasparenza è una chimera e che forse conviene che non vi siano regole.

Sabrina Bertini

Lista civica “In Comune”

 

opinioni a confronto

3 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  11/03/2018 20:08  Anonimo737

    Forse non è ancora chiaro, è dal 2010 che non vengono dati volontariamente ed inspiegabilmente da parte del Comune fondi all'ass. Gigli, in più a fronte di proposte fatte nelle quali si chiedeva ad es. il Teatro Persiani luogo che viene ormai dato a tutti tranne che all'ass. Gigli, e, sempre inspiegabilmente, si è fatto in modo di far sparire l'intero operato dell'associazione che offriva gratuitamente concerti ed eventi di vario tipo incentrati sulla figura di Gigli intensificatisi specialmente dal 2016 ad oggi. Questo perché si voleva controllare qualsiasi evento gigliano politicamente parlando, mentre l'ass. Gigli ha per statuto la libertà decisionale di chi far cantare, chi far suonare, chi come critici musicali invitare a parlare di Gigli ecc. ecc. anche perché è dichiarata per statuto come ass. "apolitica". Pertanto vari eventi sono stati realizzati fuori da Recanati, sia in zone limitrofe che in importanti città italiane. Quel poco che è stato fatto a Recanati da parte dell'associazione Gigli negli ultimi due anni è stato fatto autonomamente e si è cercato politicamente di fermare ugualmente anche questi appuntamenti gigliani di carattere pubblico (a volte anche ostacolandone in modo subdolo la promozione, vale a dire non facendolo sapere ai cittadini). Perciò cambiando sede l'associazione potrà finalmente svolgere la propria attività associativa esterna alla nuova sede, cioè nella città di Recanati in primis e anche fuori città, come già stava facendo prima, ma senza pressioni politiche. Il precedente locale concesso in comodato dal Comune da tantissimi anni non è mai stato regolarizzato dal Comune stesso, non ha senso quindi far credere in modo sottile alla gente che l'ass. Gigli non volesse regolarizzare la concessione, perché ciò non è assolutamente vero. La colpa della mancata regolarizzazione non è certo in anni e anni responsabilità dell'associazione, quindi se il Comune ha sempre deciso di concederla in modo non regolarizzato dovrebbe essere il Comune ad auto-interrogarsi sul perché non l'aveva mai regolarizzata e provvedere a regolarizzare la concessione che l'ass. Gigli non avrebbe avuto alcun problema ad accettare. Tuttavia, dato che nel frattempo, a seguito di anni di mancati fondi comunali e di ostacoli volontari alla realizzazione di eventi gigliani sempre da parte di certi politici comunali, l'ass. ha deciso di svincolarsi dal Comune, ora ha una nuova sede autonoma dal Comune e il discorso della concessione decade.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  21/02/2018 17:27  Piss Piss

    Fiordy and company scimmiottano er bomba di Firenze. Piccoli Ras in salsa PD.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 2  21/02/2018 09:40  ex CDA IRCER

    il Comune che impone all'associazione un membro del consiglio o giunta, comunque del Pd, all'interno dell'Associazione B. Gigli quando sono 8 anni che all'interno del CDA degli IRCER non c'è nessun rappresentante della minoranza, fatto mai verificato in tutta la storia degli Ircer nemmeno al tempo di Mussolini !!!!!!!!! Con tutta la compiacenza del Pd, della giunta e del CDA Ircer...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  2   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo