Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Aprile 2018 »
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
Bastian Contrario - rubrica curata da Asterio Tubaldi
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
Radio Erre STORY: le notizie storiche del portale di informazione locale radioerre.net
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
19
04
2018
Il Villa Musone aspetta il Sassoferrato Genga, al Tubaldi contro la vicecapolista

Il Villa Musone aspetta il Sassoferrato Genga, al Tubaldi contro la vicecapolista

Giallo blu reduci dal successo contro il Gabicce, si gioca questo sabato alle 15

18
04
2018
AUDIONEWS
Cittottò Ketchips Pat-Bon

Cittottò Ketchips Pat-Bon

Puntata di mercoledì 18 Aprile.

17
04
2018
AUDIONEWS
Lo stato dell'arte a Recanati

Lo stato dell'arte a Recanati

Pulitura delle targhe storiche

Sabato, 10 Marzo 2018 21:53  Asterio Tubaldi  Stampa  3420 

ANCHE IL BARBIERE DI PIAZZA SE NE VA

ANCHE IL BARBIERE DI PIAZZA SE NE VA

 Michele Fontanella in Piazza Leopardi e il negozio di giocattoli Baby Toys di Corso Persiani sono prossimi al trasloco. Se pensiamo che la barbieria è da 82 anni che opera nel centro storico e che il negozio di giocattoli ha festeggiato l’anno scorso i suoi 30 anni di attività ci troviamo di fronte ad una vera disfatta del commercio. Se non si porrà rimedio a questo stillicidio altri seguiranno lo stesso triste destino. “Quando ho iniziato, dice Michele, eravamo in due in bottega perché c’era lavoro, poi piano piano sono rimasto da solo ed ora, per sopravvivere, dovrò trasferire la mia attività in periferia dove le auto possono tranquillamente posteggiare e il cliente non rischiare la multa. La situazione è precipitata con la realizzazione del parcheggio del Centro città e terminata con i lavori della nuova pavimentazione e l’istituzione della nuova viabilità che taglia il centro storico in due”. La barberia Scorcella è una vera istituzione cittadina che stranamente non ha mai ricevuto un attestato di benemerenza da parte del Comune, anche se venne fondata nel 1936. Nel dopoguerra e per molti anni era anche una ricevitoria del lotto e del totocalcio. Massimo Severini, titolare dello storico negozio di giocattoli, Baby Toys, è da giorni in trattativa per portare la sua attività accanto ad un centro commerciale della città dove sicuramente l’afflitto è meno caro e potrà godere di maggiori spazi da dedicare alle feste dei bambini. Si contano più di 70 negozi chiusi nel corso degli anni nel tratto del centro storico che va dalla Cattedrale a Montemorello: una vera ecatombe che si accompagna ad una drastica diminuzione di cittadini residenti. Fanno fatica persino a resistere il mercato settimanale del sabato, sempre meno affollato di gente e di bancarelle, e i mercatini molti dei quali nel frattempo soppressi come quello dell’antiquariato. Per porre un argine a questa desertificazione del centro si sono tentate diverse soluzioni, molte delle quali si sono dimostrate meri espedienti, falliti miseramente, come la Recanati card, la tessera sconto per un valore in denaro del 10% della sulla spesa effettuata da rilasciare ai propri clienti da parte dei commercianti del centro. 

opinioni a confronto

16 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  11/03/2018 21:52  Anonimo934

    5 stelle aspettiamo voi x risalire la china. Podsiamo farlo anche prima della scadenza delle amministrative. Mandiamoli a casa in anticipo questi amministratori

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 1  11/03/2018 20:25  Anonimo302

    Soluzione radicale: L'AMMINISTRAZIONE PAGHI i commercianti per tenere aperti gli esercizi.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 2  11/03/2018 17:48  Anonimo876 deluso

    Ma con tutti quei soldi piovuti... Europa, Stato, Regione, cosi grandiosamente pubblicizzati in manifesti, gigantografie disposte nei punti nevralgici della città ( sembra di esser ritornati a quel famoso ventennio per la propaganda) sembrerebbe che stiamo in un'isola felice anzi stratosferica, invece siamo nel declino più profondo.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 3  11/03/2018 14:39  Anonimo391

    Riflessione pacata:
    1.I proprietari dei locali nel tempo hanno trasformato le abitazioni del centro in negozi e uffici. Espellendo gli abitanti.
    2. Quegli stessi proprietari chiedono ai commercianti affitti stellari, p.es. I locali della ex Pierino.
    3.Poi ci sono stati i lamenti perché non avevamo un grande parcheggio.Adesso c'è. Qualcuno pensa che per acquistare un vestito o andare in banca bastino 5 minuti?
    O quando andate a Macerata ad Ancona, ecc. avete parcheggi gratuiti?
    4.Cera una volta...un Piano del traffico, pagato 70 milioni di vecchi lire e fatto scadere dall'ex sindaco Corvatta.
    5.Il centro no rinascerà se le persone non tornano ad abitarvi.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  1   Rimuovi


  • 4  11/03/2018 14:09  Anonimo245

    bravo Tubaldi e lunga vita a Radioerre che ha il coraggio di dire le cose come stanno, faziosi sono semmai certuni commentatori e anche certi politici. Purtroppo ha ragione Michele Fontanella quando dice "La situazione è precipitata con la realizzazione del parcheggio del Centro città e terminata con i lavori della nuova pavimentazione e l’istituzione della nuova viabilità che taglia il centro storico in due"

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 5  11/03/2018 11:30  Vale46

    Penso che anonimo 007 non abbia ragione basta vedere i negozi a Porto Recanati, in Ancona o a Civitanova il problema è il parcheggio, se la gente potesse tornare parcheggiare in piazza forse si tornerebbe agli antichi fasti una prova si potrebbe anche fare la piazza è sempre quella solo ripavimentata.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 6  11/03/2018 10:53  gianni bonfili

    Le cause diu questo fenomeno sono molteplici e vanno cercate nei cambiamenti degli stili di vita,dell'organizzazione delle attività economiche,della struttura urbana,ed altre ancora,nei confronti di molte delle quali le contromiosse da parte dell'amministratore locale non sono tante e,perdipiù,determinanti.Sono in corso a livello generale svolte epocali con le quali occorre fare i conti con le necessarie ristrutturazioni anche concettuali oltreche pratiche.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  1   Rimuovi


  • 7  11/03/2018 10:46  Emanuele

    Cosa triste e bruttissima. Bisognerebbe, prima di tutto, individuarne le cause in modo serio per cercarne il rimedio andando oltre le dicerie e i discorsi da bar. A traffico aperto la situazione era nettamente migliore? I negozi chiudevano o ne riaprivano di nuovi? Quali sono le concrete possibilità che Recanati offre in termini di attrazione QUOTIDIANA? Che incidenza ha, su tutto questo, la situazione economica generale del paese? Qual è lo stato economico dei cittadini? Problema di difficile soluzione, come del resto la recente storia dimostra, anche perché senza commercio nessuno ha motivo di venire e senza affluenza il commercio non ha senso di esistere.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 8  11/03/2018 09:48  Nazzareno Tittarelli

    Occorre ripensare l'organizzazione del traffico nel centro storico, perchè il centro storico non può trasformarsi in un museo a cielo aperto, a uso dei soli turisti di passaggio ma dev'essere vivo e vitale. E questo è responsabilità unica del Comune, che dev'essere intelligentemente capace di rivedere scelte passate quando alla prova dei fatti si rivelano fallimentari. Anche i "favolosi" sbagliano!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


  • 9  11/03/2018 09:16  Anonimo208

    La viabilità fa veramente PENA. Perché non torna come prima invece di sensi unici, divieti ztl !! SEMPRE A COMPLICARCI LA VITA ! immaginate che studi di grandi tecnici dietro !

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  3   Rimuovi


  • 10  11/03/2018 07:45  GOFFREDO

    Soluzione: parcheggiare gratuitamente in tutto il centro storico magari con disco orario di 2 o 3 ore e chiudere il maxi parcheggio a pagamento. Ricreare le stesse condizioni di venti anni fa' e vedrete come la città tornerà a vivere.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    16  4   Rimuovi


  • 11  10/03/2018 23:48  silvano

    Io penso che come è stata ridotta Recanati per i parcheggi solo per fare una passeggiata va bene e non per andare a fare compere,perchè (almeno io)non posso lasciare la macchina a oltre 500 metri e a pagamento per poi ritornare magari con un bel peso sulle spalle e il tempo perso,mentre in periferia fai in pochi minuti senza spese e trovi tutto e di più...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  3   Rimuovi


  • 12  10/03/2018 23:23  Anonimo738

    Eh, ma possiamo sempre contare sui 40 milioni euro che arriveranno in comune...mai come adesso abbiamo una città ricca e fiorente, il commercio viaggia a gonfie vele , il centro pieno di turisti intenti a spendere...di che lamentarsi? Tutto perfetto

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  4   Rimuovi


  • 13  10/03/2018 23:22  Anonimo 007

    La "vera disfatta del commercio" è iniziata con l'apertura dei centri commerciali

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    12  4   Rimuovi


  • 14  10/03/2018 22:19  Anonimo206

    Prima di chiudere mandate un mazzo di fiori -naturalmente di crisantemi- di ringraziamento agli amministratori!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  4   Rimuovi


  • 15  10/03/2018 22:04  Anonimo781

    Speriamo che queste 2 ultime defezioni siano di auspicio per vedere finalmente anche...la chiusura di radioerre, radio faziosa schierata che occupa locali a prezzo politico alla faccia dei commercianti costretti ad emigrare causa affitti stellari.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  16   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
video e interviste di RadioErre su notiziemultimediali.it
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
19
04
2018
RECANATI, LA DOMENICA AL PERSIANI PRESENTA L'ULTIMO APPUNTAMENTO CON MUSI LUNGHI E NERVI TESI

RECANATI, LA DOMENICA AL PERSIANI PRESENTA L'ULTIMO APPUNTAMENTO CON MUSI LUNGHI E NERVI TESI

Nota del Comune e dell'Amat