Stampa questa pagina

Sabato, 05 Maggio 2018 08:51  Asterio Tubaldi  1087 

CENTRO DI ACCOGLIENZA STRAORDINARIO PER MIGRANTI A LORETO? IL COMUNE INFORMI LA CITTADINANZA.

CENTRO DI ACCOGLIENZA STRAORDINARIO PER MIGRANTI A LORETO? IL COMUNE INFORMI LA CITTADINANZA.

Castagnani (Loreto Libera): interrogazione sui contributi evidenziati da una nota della Prefettura di Ancona.

La Lista Civica capeggiata da Cristina Castellani ha presentato un’interrogazione comunale rivolta a Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale su un “contributo per presenze di migranti in strutture CAS (centri di Accoglienza Straordinari) nel Comune di Loreto”.

A illustrare l’atto è Gianluca Castagnani, rappresentante della civica e di Fratelli d’Italia: si parla di una nota della Prefettura che vede elencati molti comuni della Provincia di Ancona con relativi stanziamenti di contributi per i cosiddetti Cas o per gli SPRAR, ambedue per la presenza di “migranti”.

Dato che siamo all’oscuro di tutto, amministratori e cittadini, trasparenza vuole che la popolazione venga informata. Nell’interrogazione, spiega Castagnani, si evidenza che i CAS sopperiscono alla mancanza di posti nelle strutture ordinarie di accoglienza in caso di arrivi consistenti e ravvicinati di richiedenti asilo.

La Castellani afferma che ad oggi è questa la modalità ordinaria di accoglienza: tali strutture sono individuate dalle prefetture, in convenzione con cooperative e associazioni, secondo le procedure di affidamento dei servizi pubblici.

Il tutto però , continua Gianluca Castagnani, sentito l’ente locale, cioè il Comune nel cui territorio la struttura è situata e la permanenza dovrebbe essere limitata al tempo strettamente necessario al trasferimento dei richiedenti asilo nelle strutture adeguate.

In base a questo, noi di Loreto Libera, afferma Castagnani, chiediamo, nero su bianco, quanti e quali centri (appartamenti privati?) sono stati adibiti all’accoglienza migranti a Loreto e chi li gestisce? Quanti migranti stazionerebbero in queste strutture e da quanto tempo sono attive. L’importo di 3.500 euro sinora evidenziato non è elevato ma rispetto ad alti comuni limitrofi più alto comunque sintomatico della presenza di migranti, senza che la popolazione sia stata resa informata, nel territorio del Comune di Loreto.

opinioni a confronto

11 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!