Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Novembre 2020 »
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

ARCHIVIO NOTIZIE

Sabato, 12 Maggio 2018 00:23  Asterio Tubaldi  Stampa  1654 

Arrestati due eminenti personaggi di Passatempo di Osimo dediti al traffico e spaccio di “cocaina”

Arrestati due eminenti personaggi di Passatempo di Osimo dediti al traffico e spaccio di “cocaina”

noti nell’ambito del malaffare come i “Templari della droga di Passatempo”

Anche se c’è ancora il massimo riserbo da parte della Procura della Repubblica di Ancona, per la mirabile operazione notturna compiuta dalla Compagnia di Osimo (AN), ancora una volta è bene evidenziare come il binomio “Cittadini-Carabinieri (C.C.)” è risultato un’arma letale e vincente, nel controllo del territorio, contrasto all’illegalità nella tutela della sicurezza pubblica e come in questo caso la repressione definitiva del traffico e spaccio di una vasta rete specializzata nello smercio illecito di sostanze stupefacenti del tipo “cocaina” che aveva coinvolto ben due provincie: quella maceratese e pesarese.

Grazie alla cittadinanza attiva nel segnalare movimenti sospetti, arrivi improvvisi di veicoli sconosciuti e forestieri, iniziava l’indagine passatempese, avviata nel decorso mese di aprile, individuando gli autori di un grosso traffico e spaccio di stupefacenti del tipo “cocaina” soprannominati “I Templari di Passatempo”, ma che in realtà erano solo due soggetti senza scrupoli, che ambivano esclusivamente all’arricchimento personale, spacciando droga, ovvero cocaina purissima e allargando la rete della clientela, vantandosi del loro “MEGAGIRO” più grande e più lungo del “Giro d’Italia di Osimo”.    

 

 

Proprio così il “MEGAGIRO” della droga, da qui il nome dell’operazione investigativa della Compagnia carabinieri di Osimo (AN), diretta e coordinata dal comandante Magg. CONFORTI Raffaele, seguita e conclusa dal Luogotenente ALMIENTO Luciano, comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile osimano.

Difatti i militari del N.O.Rm., con la collaborazione delle Stazioni di Osimo e Filottrano, nel contesto dell’operazione di P.G. per la prevenzione e repressione del traffico illegale di sostanze stupefacenti, traevano in arresto in flagranza di reato per il reato di: “Detenzione e traffico illegale in concorso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio - artt. 110 c.p. e 73 D.P.R. 09.10.1990 nr. 309” due noti personaggi passatempesi identificati per: P.C., nato a Montefano (MC), Classe 1968, residente a Osimo, separato, commerciante, incensurato. Predetto, rintracciato nella decorsa notte presso la propria abitazione, veniva sottoposto a perquisizione locale e trovato in possesso di Kg. 1 di cocaina purissima, suddivisa in cinque involucri sottovuoti e materiali vari per la confezione di dosi, occultati nell'ufficio del proprio supermercato molto noto in zona. Nel prosieguo delle operazioni di perquisizione, estese a tutti i locali e gli immobili in suo uso, con l'ausilio di una unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Pesaro, il cane “ANITA”, abile pastore tedesco, rinveniva nell’abitazione del commerciante ulteriori gr. 100 circa di cocaina, suddivisi in nr. 10 involucri pronti per lo spaccio e altri materiali per la confezione di dosi, nonché la somma contante di  €. 820,00, risultata provento di spaccio, occultati in un mobile della sala da pranzo della propria abitazione.

Al termine della perquisizione, veniva rinvenuta anche una lista di clienti (cognome, nome, luogo di residenza e telefono), con indicato a fianco di ciascuno, la droga ceduta, il denaro riscosso ed il profitto ricavato; una sorta di una vera e propria rendicontazione giornaliera dello spaccio, al vaglio dei carabinieri del Nucleo Operativo.   

Cosicché l’incensurato e insospettabile noto commerciante risultava legato al filo della doppia vita: stimato e rispettato localmente, mentre in realtà aveva organizzato il traffico e spaccio di droga tra Macerata e Pesaro, con un giro d’affari mensile superiore ad € 150.000,00 circa e con un tenore di vita al di sopra delle proprie possibilità tra sfarzo, autovetture di grossa cilindrata, pranzi e cene consumati giornalmente in locali e  ristoranti.     

Nel medesimo contesto delle indagini, continuando a rovistare nella vita torbida dell’arrestato, i militari operanti sottoponevano a “Fermo di indiziato di delitto per lo stesso reato” ammanettando un albanese identificato per H.F., nato in Albania, Classe 1979, residente a Passatempo di Osimo, che dall’attività investigativa risultava detenere, in concorso con l'arrestato, i quantitativi di cocaina rinvenuti.

Pertanto lo stupefacente (Kg. 1,100 circa di cocaina), il materiale ed il denaro rinvenuti venivano sottoposti a sequestro ed in particolare il denaro rinvenuto depositato su un libretto di deposito giudiziario a disposizione della Procura di Ancona. (vedasi foto)

Di quanto operato, accertato, sequestrato e dei due arresti eseguiti, veniva data comunicazione al Sost.Proc. Dott. Rosario LIONIELLO della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, che accertata la pericolosità sociale dei due soggetti, disponeva la traduzione e reclusione degli arrestati presso la Casa Circondariale di Ancona - Montacuto.

 

Osimo (Ancona), 11 maggio 2018

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
24
02
2020
Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Nutrita partecipazione per il secondo appuntamento della rassegna

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür