Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Agosto 2018 »
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
08
08
2018
Agosto a Recanati, tutti gli appuntamenti in città

Agosto a Recanati, tutti gli appuntamenti in città

Un calendario ricco di tour esperienziali e visite guidate per un'estate nella splendida città leopardiana.

Mercoledì, 16 Maggio 2018 11:54  Asterio Tubaldi  Stampa  123 

CONTINUANO SENZA SOSTA I CONTROLLI ALLE AREE VERDI DI MACERATA. BLOCCATO PERICOLOSO SPACCIATORE

CONTINUANO SENZA SOSTA I CONTROLLI ALLE AREE VERDI DI MACERATA. BLOCCATO PERICOLOSO SPACCIATORE

Ennesimo controllo questa mattina della Polizia di Stato all’interno dei Giardini Diaz e del Parco di Fontescodella.

In quest’ultima area, ove erano presenti donne e bambini, gli agenti della Questura di Macerata, coadiuvati dalle unità cinofile antidroga, hanno effettuato un controllo nel corso del quale veniva bloccato un cittadino del Gambia di 25 anni il quale, alla vista della Polizia, tentava di darsi alla fuga. Subito raggiunto, l’uomo veniva trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana già divisa in dosi pronte allo spaccio. Inoltre nelle immediate vicinanze del punto ove era stato notato, l’unità cinofila antidroga fiutava altro stupefacente che recuperato dagli agenti risultava essere marjuana contenuta in un sacchetto ben nascosto tra gli arbusti. La droga è stata sequestrata, l’extracomunitario denunciato alla procura della Repubblica per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Ancora una volta è stato bloccato uno spacciatore originario del Gambia a riprova che la pressione esercitata in quest’ultimo periodo su tutto il territorio maceratese, ha fatto si che i gruppi nigeriani che fino a poco tempo fa sembravano avere il monopolio del piccolo spaccio in alcune aree della provincia, stiano “arruolando” tra le loro fila cittadini del Gambia e della Guinea approfittando del loro stato di profonda indigenza, utilizzati come “cavalli” per le consegne al minuto di piccole dosi di droga in prevalenza hashish e marijuana.

 

 

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo