Stampa questa pagina

Lunedì, 28 Maggio 2018 21:50  Asterio Tubaldi  578 

Recanati. Il Comune è alla ricerca di nuove e suggestive location, anche private, per celebrare i matrimoni

Recanati. Il Comune è alla ricerca di nuove e suggestive location, anche private, per celebrare i matrimoni

Era una volta che ci si sposava in chiesa, con il tradizionale abito lungo e bianco e il suono dell’organo. Poi vennero i matrimoni e le unioni civili negli austeri uffici comunali sostituiti mano a mano dalle sale istituzionali addobbate. Quindi si è anche abbandonato il palazzo comunale per scegliere location, sempre pubbliche, più particolari e scenografiche e ora l’ultimo atto è quello di abbandonare gli edifici pubblici e trovare qualcosa di più suggestivo nel privato per pronunciare quel fatidico “si”. Nasce da qui l’avviso pubblico a firma del dirigente comunale dell’area servizi al cittadino di Recanati con cui s’invita i privati proprietari di residenze di pregio, comprese quelle destinate ad attività alberghiere e di ristorazione, ubicate nel territorio del Comune di Recanati a farsi avanti e mettersi a disposizione di coloro che hanno scelto la cittadina leopardiana per la celebrazione del proprio matrimonio con rito civile. Anche questo, si dice, può essere un utile strumento al fine di promuovere e valorizzare il patrimonio storico–artistico della città. Nell’atto si stabilisce anche che gli accordi tra le parti saranno regolati con la stipula di un contratto di comodato d’uso e che l’iniziativa abbia il carattere sperimentale di due anni. Sarà cura del Comune, poi, predisporre l’ufficio di Stato Civile distaccato una volta informato il Prefetto della Provincia di Macerata.

 

opinioni a confronto

2 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!