Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Novembre 2018 »
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
video e interviste di RadioErre su notiziemultimediali.it
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
15
11
2018
AUDIONEWS
Ah Ritrovarla nella sua capanna

Ah Ritrovarla nella sua capanna

Gigli e la "Lodoletta" di Mascagni

15
11
2018
AUDIONEWS
Pillole Persiane

Pillole Persiane

a cura di Sergio Beccacece

Venerdì, 08 Giugno 2018 11:32  Asterio Tubaldi  Stampa  568 

Salvini ritorni all'Hotel House.

Salvini ritorni all'Hotel House.

Ad invitarlo è il consigliere regionale Elena Leonardi di Fratelli d'Italia

DOPO IL SILENZIO ASSORDANTE DI MINNITI ARRIVA UN DETTAGLIATO REPORT AL CAPO DEL VIMINALE CON L'INVITO A RITORNARE

 

Nuovo intervento della capogruppo regionale di Fratelli d'Italia Elena Leonardi sulla situazione del complesso dell'Hotel House. In una missiva ufficiale la rappresentante del partito della Meloni interpella direttamente il neo Ministro dell'Interno rappresentando la complessa vicenda del "palazzone multietnico" con contestuale richiesta di intervento perché in Italia non possono essere più tollerate sacche di illegalità diffusa, anche a tutela di quei condomini che da sempre si impegnano per il rispetto delle regole.

"Ho scritto al Ministro Salvini - dichiara la Leonardi - nella consapevolezza di trovare una persona che ha già una conoscenza diretta della situazione grazie anche alle visite effettuate di persona e che ha dimostrato sensibilità alla problematica."

Nel report si ricorda a Matteo Salvini che alla grave situazione di illegalità diffusa ed al proliferare della criminalità incentrata, in particolare, sul traffico di stupefacenti, si lega una situazione di degrado ambientale e sociale che coinvolge in misura differente tutti i condomini dello stabile. Una delle cause del degrado ambientale dello stabile è data dalla centralizzazione delle utenze del condominio, trovatosi ad accumulare ingenti debiti con i fornitori. Il tutto per la diffusa inadempienza dei singoli condomini a versare le quote dovute: la stima del debito arriverebbe al milione di euro.

La drammatica situazione – ricorda la capogruppo di Fratelli d'Italia - è tornata recentemente al centro delle cronache dopo il ritrovamento di alcuni resti umani in un casolare a fianco del condominio facendo prepotentemente riesplodere la richiesta di intervento per una situazione ormai arrivata all'esasperazione. 

Si è fatta più forte l'esigenza di ripristinare legalità e sicurezza tanto che il Consiglio Regionale delle Marche ha deliberato una importante risoluzione indirizzata al Ministero che Lei presiede – afferma Leonardi nella lettera - con l'obiettivo di rafforzare sensibilmente e stabilmente la presenza delle Forze dell'Ordine sul territorio di Porto Recanati.

La rappresentante di Fratelli d'Italia ricorda che grazie al suo personale apporto l'atto votato in Regione, unitamente alla richiesta di prevedere un intervento "forte" per ripristinare legalità e sicurezza, attraverso un presidio permanente delle Forze dell'Ordine per garantire un controllo continuo degli accessi al condominio, vede l'inserimento di due importanti punti che sono così posti all'attenzione del neo ministro al Viminale.  Si tratta innanzitutto della richiesta di avviare la procedura per l'intervento denominato "Strade Sicure", deliberato anche dal Consiglio Comunale, che vedrebbe impegnato anche l'Esercito in collaborazione con le Forze di Polizia sia per il controllo degli accessi dell'Hotel House sia per un controllo di tutto il territorio comunale. La seconda richiesta alla quale la Leonardi tiene molto è quella dell'attivazione di una procedura per la definizione di un nuovo "Patto per la Sicurezza", che preveda un rafforzamento stabile delle forze dell'ordine, come ad esempio attraverso l'elevazione della caserma dei Carabinieri di Porto Recanati a Tenenza, in modo da garantire maggiori controlli su tutto il territorio Comunale.

L'esperienza - ricorda il consigliere regionale - ha dimostrato che, mano a mano che la pressione delle Forze dell'Ordine si stringe attorno all'Hotel House, chi ne aveva fatto la base per i propri traffici illeciti si sposta sul territorio comunale come avvenuto per il "River Village" o la Pineta comunale, per questo reputo fondamentale l'avvio di misure stabili e durature.

Con la presente sono altresì ad invitarLa a tornare a Porto Recanati – continua Leonardi nella sua missiva - pur consapevole delle numerose problematiche ed emergenze che sono sul Suo Tavolo – rivolgendosi così al Ministro - e confidando nella sensibilità dimostrata a trovare una soluzione ad una esigenza imprescindibile di ripristino della legalità e della sicurezza. Confido che questo mio appello possa non restare inascoltato come avvenuto purtroppo invece col predecessore di Salvini. 

Elena Leonardi conclude infine con un plauso agli uomini delle Forze dell'Ordine, da portare a conoscenza del neo ministro Salvini, i quali sono impegnati a vario titolo in questa complessa situazione: per la dedizione, l'impegno e la professionalità dimostrate.

 

opinioni a confronto

10 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  16/06/2018 15:45  Anonimo840

    ...e si porti un bel pò di Dinamite per Distruggere quel Covo di Malaffare e Malfattori .
    Terribile Disgrazia per una Bella Cittadina come Porto Recanati .

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  09/06/2018 17:15  Anonimo765

    15:41
    In che senso?
    La Guardia di Finanza oltre che fare pubblica sicurezza cioè ciò che svolgono i Carabinieri e Polizia di stato svolge anche la funzione di polizia tributaria economico finanziaria.
    Certamente una pattuglia del 117 in servizio svolge prevalentemente il controllo economico del territorio ma se fermano un auto senza assicurazione o un ricercato o se di passaggio notano persone sospette svolgono stesso lavoro di Polizia e Carabinieri.
    La risorsa sta nel fatto che se fermano una persona sospetta con un auto di grossa cilindrata le dubbie entrate vengono screditate dall'interrogazione del terminale del ministero delle finanze dove c'è vita morte e miracoli con la possibilità di verificare che lavoro fa l'individuo e quanto dichiara e se quello che dichiara è proporzionato allo stile di vita.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  09/06/2018 15:41  Anonimo412

    Anonimo654, forse le serve un... aggiornamento su protocolli operativi e reti di telecomunicazione delle FF.OO.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  3   Rimuovi


  • 3  09/06/2018 14:50  Anonimo362

    Si notano dei lunghi, insensati, commenti di una insopportabile pidiocrazia rosicante...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  4   Rimuovi


  • 4  09/06/2018 09:26  Anonimo919

    "Sacche di illegalità diffusa" afferma la consigliera con evidente riferimento all'Hotel House. Conseguenza: le forze dell'ordine a Porto Recanati non fanno il loro dovere. Un po' troppo.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  1   Rimuovi


  • 5  08/06/2018 23:17  Anonimo550

    We love Salvini!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  3   Rimuovi


  • 6  08/06/2018 23:12  Solerzia

    Ancora messaggi pidiocrati che rosicano.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  4   Rimuovi


  • 7  08/06/2018 20:40  Anonimo654

    Bè elevare a tenenza l'attuale stazione dei carabinieri è una soluzione obsoleta in quanto c'è già una tenenza della guardia di finanza che come corpo ha più qualifiche dei carabinieri in quanto oltre ad essere polizia giudiziaria ha anche la qualifica di polizia tributaria e in un contesto come Porto Recanati dove c'è oltre che delinquenza anche contrabbando,spaccio di sostanze stupefacenti e venditori abusivi svolge a pieno le proprie competenze.
    In un controllo stradale i carabinieri con il loro terminale possono soltanto consultare il ministero degli interni mentre la guardia di finanza oltre che il ministero degli interni ha accesso anche alle banche dati del ministero delle finanze dove si possono avere più informazioni utili sul controllo.
    Morale meglio una radio mobile 0-24 della finanza piuttosto che dei carabinieri come utilità eppoi per problemi di vincoli di spesa promuovere a tenenza Porto Recanati farebbe chiudere la stazione di Recanati che credo sarebbe un danno per noi che già in estate paghiamo il prezzo sul fatto che per rafforzare la stazione di Porto Recanati Recanati manda diverse unità.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 8  08/06/2018 16:17  Ario Roncitelli

    Demagogia come se piovesse! Soprattutto assoluta misconoscenza dei criteri d'impiego dell'operazione "Strade Sicure". i cui uomini e donne possono essere impiegati per il presidio fisso di un obiettivo (sede istituzionale, abitazione di personalità a rischio, uffici di associazione o partito politico ecc.) o per la sorveglianza dinamica a corto raggio (vedi a Loreto in passato con l'operazione "Giubileo"). Senza dimenticare che gli uomini e le donne di "Strade Sicure" non hanno compiti di polizia, ma solo di segnalazione di comportamenti sospetti, per cui l'intervento vero e proprio andrebbe affidato a Carabinieri o Polizia di Stato o Guarda di Finanza. Quanto al burocratico passaggio della Stazione CC a Tenenza, la cosa non migliorerebbe come si può ingenuamente credere.
    Piuttosto, nelle iniziative d'integrazione di cui il Comune (questo sì) dovrebbe incaricarsi, dovrebbe esserci quello di una più incisiva educazione "civica" degli inquilini dell'Hotel House. Non dovrebbe costare molto in termini anche di soldi, una campagna di sensibilizzazione circa le regole di condominio, circa il fatto che in Italia l'acqua pubblica si paga e che se non lo si fa viene tagliata.
    Troppo complicato, magari perchè da farsi nella lingua-madre degli inquilini? Forse, ma sarebbe un passo intelligente.
    A proposito: su questa storia dell'Hotel House c'è un particolare silenzio da parte della cosiddetta "società civile", cioè associazioni, gruppi, circoli, laici o religiosi. Strano...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  3   Rimuovi


  • 9  08/06/2018 13:42  Anonimo392

    Eeeeee!!!
    Elena..Elena!!
    La campagna elettorale è finita ora se viene deve dire cosa fare e come fare da figura istituzionale!!
    Le ruspe andavano bene da battitore libero in campagna elettorale o propaganda ora da ministro degli interni deve trovare le risorse per abbatterlo e trovare un alloggio per chi ci alloggia e allo stesso tempo trovare soldi per rimpatriare chi è clandestino mentre per chi proviene da zone dove non ci sono governi dove neanche sono possibili accordi bilaterali se non con il nulla c'è l'impossibilità di rimpatrio!!!!!
    Morale l'Hotel House è lì c'è e ci sarà con la buona pace di tutti e con un mea culpa a chi ha governato la città negli ultimi vent'anni!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  3   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo