Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Ottobre 2018 »
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
video e interviste di RadioErre su notiziemultimediali.it
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
21
10
2018
VIDEONEWS
Intervista a Elena Rosciani e Roberta Romano

Intervista a Elena Rosciani e Roberta Romano

Scuola e progetti didattici

19
10
2018
RECANATI, TEATRO PERSIANI DA MARTEDÌ 23 OTTOBRE IN VENDITA GLI ABBONAMENTI PER LA NUOVA STAGIONE

RECANATI, TEATRO PERSIANI DA MARTEDÌ 23 OTTOBRE IN VENDITA GLI ABBONAMENTI PER LA NUOVA STAGIONE

Gli abbonamenti – da euro 65 a euro 160 – sono in vendita presso la biglietteria del teatro (071 7579445) fino al 31 ottobre dalle ore 17 alle ore 20.

 

Martedì, 12 Giugno 2018 22:35  Asterio Tubaldi  Stampa  448 

Montefano. Che succede al Comune con il commissario?

Montefano. Che succede al Comune con il commissario?

Che la situazione nel piccolo Comune di Montefano fosse critica all’indomani dell’arrivo del Commissario Prefettizio, Marco Cacciaguerra, lo testimonia la nomina, da parte di quest’ultimo, di un sub commissario nella persona di Giuseppe Fraticelli, funzionario del Ministero dell’Interno, che si dovrà occupare di contabilità, finanza e tributi. Il braccio destro del Commissario, che, nonostante il suo trasferimento a Roma, rimarrà in carica sino all’espletamento delle nuove elezioni, che avverranno nella primavera del prossimo anno, dovrà esaminare attentamente la situazione economica del Comune lasciata dal sindaco dimissionario Carlo Carnevali nel marzo scorso dopo che quasi tutta la sua maggioranza si era dimessa in massa, in un clamoroso atto di sfiducia.

Fra le ragioni delle dimissioni,  come si ricorderà,  il caso del concorso bandito dalla Giunta per 2 posti ma che ha portato, si legge nell’atto di accusa dei consiglieri dimissionari, “alla fine dei conti all’assunzione di  3 persone, con il terzo posto uscito fuori proprio nel giorno dello svolgimento della prova orale attraverso una delibera di modifica del piano del personale”.

Venne anche sollevata la questione dell’indennità percepita dal Sindaco e, aspetto più delicato, il caso della responsabile dell’Ufficio Bilancio sulla cui persona erano stati concentrati, sempre secondo l’atto di accusa dei consiglieri dimissionari, troppi poteri “al punto di uscire dal suo ambito puramente amministrativo ed interferire anche sulle scelte politiche”.

La funzionaria,  inoltre, sempre secondo l’accusa dei consiglieri dimissionari, “continuava a svolgere servizio presso gli uffici del comune limitrofo (Appignano) percependo da questo un compenso di 9.600 euro annui, oltre ad 1.500 euro per rimborsi chilometrici, i quali si aggiungono a quanto percepito dal Comune di Montefano, per un totale complessivo annuo che supera i 90.000 euro, oltre alle indennità di risultato. Inoltre, in virtù della spending review, quanto percepito da Appignano andrebbe detratto da quanto retribuito da Montefano e non aggiunto”.

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo