Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Mercoledì, 20 Giugno 2018 08:20  Asterio Tubaldi  Stampa  888 

"La battaglia continua" promette il Comitato a salvaguardia del Punto di Primo Intervento di Recanati

"La battaglia continua" promette il Comitato a salvaguardia del Punto di Primo Intervento di Recanati

Adelante, Pedro, con juicio perché è giusto esultare per la vittoria conseguita con il mantenimento del Punto di Primo Intervento dell’ospedale Santa Lucia, oggi ospedale di Comunità, ma bisogna essere vigili affinchè questa promessa con il tempo non venga scippata.

Abbiamo imparato ad essere diffidenti delle promesse dei politici e dei nostri governanti perché di sorprese ne abbiamo avuto diverse e quasi mai positive. Ci hanno reso felici le parole pronunciate recentemente dal presidente della giunta regionale, Luca Ceriscioli, che ha dato assicurazione sul mantenimento del punto di emergenza del Santa Lucia  non solo per via dell’emergenza terremoto ma perché il governo nazionale si muove in una visione non ospedalocentrica. 

Possiamo dire, noi del Comitato “Salviamo il Punto di primo intervento”, che lottare paga e se ci si crede si portano a casa i risultati. Non bisogna, infatti, dimenticare che il Punto di emergenza era destinato nel novembre del 2016 ad essere chiuso e trasformato in Pat, cioè di giorno in un servizio infermieristico e di notte nella sola presenza di una semplice Potes. Le marce dei mille cittadini del 25 ottobre 2016 e del 26 maggio 2017, nonché le tantissime altre iniziative, hanno fermato il disegno sancito nella delibera regionale n° 139 del febbraio del 2016 contro il quale nessuna forza politica di maggioranza si è mai opposta abbracciando la tesi che l’ospedale di Comunità e il Pat rappresentavano un’occasione per la città di Recanati.

Il risultato conseguito ora, con la promessa che il PPI non si tocca, parola di Ceriscioli e Maccioni, è anche una risposta a chi non credeva nella battaglia del Comitato affermando che ormai era tardiva e che, comunque, non avrebbe portato ad alcun risultato perché tutto oramai era già deciso. Il Comitato, invece, ha creduto sino in fondo che la battaglia andava fatta e solo la mobilitazione di migliaia di cittadini avrebbe portato al risultato sperato.

Il Comitato “Salviamo il Punto di primo Intervento” ringrazia tutti coloro che hanno contribuito con la loro presenza e con la loro generosità a portare al successo la battaglia a favore del mantenimento del Punto di Primo Intervento. Ora c’è da spingere perché esso ritorni ad essere un servizio h24, cioè che anche di notte ci sia un medico ospedaliero dedicato e non la guardia medica.  

La battaglia continua.

Recanati, lì 19 giugno 2018

opinioni a confronto

6 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  21/06/2018 14:10  Spartacus vs A...205

    @A...205. Lei aveva scritto 10 righe ed io 15, quindi le 5 righe in più sono diventate un "sermone". Una forma subdola e velata di denigrazione non le pare? Mah. Comunque, non può certo contestare la "verità e la realtà" di quello che affermo. Esistono le leggi, che non ho scritto io, ma lo Stato e la Regione Marche, che indicano quale debba essere la struttura della sanità in Italia (Stato) e nelle Marche (Regione). Se all'entrata c'è scritto a caratteri cubitali OSPEDALE DI COMUNITA', avrà un significato o è solo per bellezza. Si informi cosa significa quella scritta in campo sanitario, e poi parliamo del futuro. Con questa sono 10 righe (come le sue), lo ritiene un sermone? Boh!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  1   Rimuovi


  • 1  21/06/2018 10:17  Anonimo444

    Grazie sindaco e giunta per aver fatto rimanere il ppi

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 2  20/06/2018 22:34  Anonimo205

    Spartacus, se il Ppi chiuderà è tutto da vedere. Comunque io ho solo fatto notare che
    In questo articolo sono state scritte cose sbagliate. Il Ppi è aperto 24 ore su 24 che ti piaccia o no con relativo personale e scrivere cose sbagliate crea solo confusione al cittadino quindi Spartacus si poteva risparmiare di scrivere tutto quel sermone. Io non guardo ne il dito e neanche la luna, io guardo che oggi è aperto h 24, il futuro deve ancora arrivare e non sa neanche lei cosa succederà quindi preoccupiamoci quando sarà il momento e oggi invece scrivete cose vere e sensate che ci fate più bella figura.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  4   Rimuovi


  • 3  20/06/2018 20:10  Spartacus

    @A...205, come al solito, se indichi la Luna, quelli... intelligenti guardano il dito che la indica. Se sai leggere sopra la porta d'entrata del S. Lucia c'è scritto OSPEDALE DI COMUNITA' che non vuol dire che sia un Ospedale, ma un'ex CASA DELLA SALUTE (poi rinominata Ospedale di Comunità) che fa più effetto, specialmente a quelli come te, sembra.
    E l'O. di C. non può avere un PPI ne tantomeno un PS che spettano a chi è almeno Ospedale di Base (prima categoria delle tre previste dalla legge).
    Se ancora abbiamo una parvenza di PPI, è per "gentile e provvisoria concessione" della Regione tramite il Dir. di AV3 (la nostra Area), MACCIONI. Quest'ultimo, l'anno scorso disse: "... il mio mandato scade a Giugno del 2018, quindi dovrete rivolgervi al mio successore". E' un dato di fatto che l'attuale PPI è provvisorio e non potrà essere definitivo perché sarebbe - contro la legge - che non lo prevede. Ci siamo salvati, fino ad ora, per le varie dimostrazioni popolari e per le "deroghe elettorali", sperando che in questo modo il PD regionale possa limitare i danni alla sua caduta libera. Quindi, caro A...205, non guardare il dito, ma, se ci riesci, guarda la Luna che è il vero problema.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  1   Rimuovi


  • 4  20/06/2018 16:06  Anonimo205

    fate gli articoli, dite che vi battete tanto e non sapete neanche come funziona!!!!!
    Al PPI di notte c'e un medico che si occupa dei pz, un medico dedicato al 118 che va nel territorio con l'ambulanza e nei locali adiacenti al PPI c'e' la guardia medica che può andare anche a domicilio a visitare i pz.
    Il PPI da sempre funziona h 24. Non ha mai chiuso la notte: quindi non scrivete le cavolate perchè con questi articoli informate la cittadinanza di cose sbagliate: IL PPI E' APERTO DI GIORNO E DI NOTTE E C'E' SEMPRE UN MEDICO A QUALUNQUE ORA OLTRE ALLA GUARDIA MEDICA.
    PUBBLICATE LE COSE GIUSTE PERCHE' LA GENTE DEVE ESSERE INFORMATA BENE!!!!!!!!!!!!!!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  8   Rimuovi


  • 5  20/06/2018 08:42  Anonimo534

    Al ppi c è un medico ospedaliero anche di notte,ed è presente la guardia medica (nel locale adiacente) la guardia medica dalle 20 alle 8

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  5   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
rinnovar2-sponsor silver
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
15
09
2019
Recanatese sola in testa, Esposito e Pera stendono il Montegiorgio

Recanatese sola in testa, Esposito e Pera stendono il Montegiorgio

Giallo rossi a punteggio pieno dopo il 2 a 1 del Tubaldi

14
09
2019
Brutta partenza per il Villa Musone, i Portuali Ancona vincono 3 a 0

Brutta partenza per il Villa Musone, i Portuali Ancona vincono 3 a 0

Sconfitta a domicilio per i giallo blu, partita già chiusa alla fine del primo tempo

14
09
2019
Bukal e Menghini stendono il Montegranaro, ottimo esordio del Csi Recanati

Bukal e Menghini stendono il Montegranaro, ottimo esordio del Csi Recanati

Vittoria all'inglese in trasferta, sabato prossimo il debutto interno al Tubaldi

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür