Stampa questa pagina

Giovedì, 28 Giugno 2018 11:27  Asterio Tubaldi  1192 

RECANATI,E’ STATA  SEMPRE BORGO SELVAGGIO?

RECANATI,E’ STATA SEMPRE BORGO SELVAGGIO?

In occasione dell’annuale celebrazione dell’anniversario della nascita  del nostro straordinario concittadino Giacomo Leopardi, che ebbe motivo di  definire Recanati borgo selvaggio, mi pare un contributo alla giustizia storica, senza per questo adombrare censure  verso l’opinione espressa dal poeta probabilmente fondata  nei tempi a lui coevi, ricordare quanto segue.

La città di Recanati nasce come Comune consolare all’inizio del secondo millennio dalla fusione di diverse strutture (castra)  poste sulla cima di alcune alture, la principale delle quali è il castrum Racanati (oggi Montevolpino) che poi darà il nome alla Città, gestite da ricche famiglie in genere di origine longobarda o franca.

La città diventa presto economicamente florida, ragione per la quale le famiglie ricche aumentano, e tale diffuso benessere si manifesta con la costruzione  di prestigiosi palazzi, alcuni ancora in piedi non tanto modificati.

Ma allora, probabilmente per un vero prestigio, non era ritenuto sufficiente mostrare solo  la propria forza economica, ma si riteneva necessario mostrare anche una certa maturità culturale.

Così, anticipando inconsapevolmente le intuizioni del Campanella della Città del Sole, sulle facciate  di molti palazzi figurarono incisioni di carattere filosofico o religioso, alcune ancora visibili.

Ne riporto di seguito alcune, nella maggior parte scomparse nel corso dei secoli.

 1 ) Torre di Montevolpino-lato nord-

+ IN DEI  NOM.

MCCLXXX  A.  IIII

-ICT-ENA

TEMPORE  NICOLAI  IIII

 

2 ) Palazzo Melchiorri ( Porta S.Filippo )

Cornicione  :  NE  INMITARIS  PRUDENTIA,SED  TOTO  CORDE  FIDENS, JACTA  COGITATUM  TUUM  IN  DOMINO  ET  IN  AETERNUM  NON  DABITUR  FLUCTUATIO  MENTI  CORDIS, JUSTIFICANTI  SE

Porta  :  IN  DOMINO  COGITABO

Finestre  :  LUCIS  OMNIS-FONTANA-DEITAS-DOMINI  EST-TERRA-ORBIS  TERRARUM-ET  UNIVERSA-QUAE  IN  EA  SUNT.

3 ) Casa Giorgio Colleoni de Condulmari

BONAE  MENTI  SUCCURRIT  DEO.

4 ) Casa Zenobi (due  finestre)

NUNC  VIGILASSE  JUVAT:

5 ) Casa di Columbella

Porta : AETERNA  HOMINUM  POSSESSIO  SUMMAQUE  NOBILITAS  SOLA, E  CANDIDA  VIRTUS.

6 ) Casa Roberti

Due finestre: NIL  EX  NOBIS   …..DEO  NAMQUE

7 ) Casa Gonfalonieri

Due  finestre: FORTITUDO SEMPLICI  EST  GRESSUS  AD  DOMINUM.

8 ) Casa Monaldi

Porta: SOLI  DEO  HONOR, ET GLORIA.

9 ) Casa Ceccolini

GLORIA, HONOR , ET  PAX  HOMINI  OPERANTI  BONUM.

10 ) Casa  dei  Vulpiani

MALUS  AMICUS, PESSIMUS  HOSTIS.

11 ) Casa  Massucci

PRIMO  GENITO.

12 ) Casa Antici

Finestre :  USQUE  NOCET ( ? ) NIMIS-DUM  PLUIT  MOTENDUM-FATUM  VEIT ( ? ) ARS  TENET-FINE  CARET  VIRTUS-EX  FACTIS  CERNE-ERROR  CUNCTA  TENET-CENSOR  EST  PERI.

Gianni Bonfili

opinioni a confronto

4 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!