Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Febbraio 2021 »
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28

ARCHIVIO NOTIZIE

Video Interviste a cura di Asterio Tubaldi
Rubrica a cura di Gabriele Accattoli
RADIO STAFF PALINSESTO PUBBLICITA'

Mercoledì, 04 Luglio 2018  Mauro Nardi  Stampa  535 

Brands fa fuori Ramanathan,Caruso e Giustino avanzano al Guzzini Challenger

Brands fa fuori Ramanathan,Caruso e Giustino avanzano al Guzzini Challenger

Il tedesco fa fuori il numero uno del seeding, prosegue l’avventura al Guzzini del siciliano   e del napoletano mentre esce Vavassori

Si sono conclusi i match del primo turno che erano stati rinviati a causa della pioggia caduta ieri sera: la sfida tra qualificati è stata vinta dal più esperto bosniaco Aldin Setkic che ha battuto il cileno Marcelo Tommas Barrios Vera per 4-6, 6-3, 6-4. Hanno ripreso la partita interrotta al terzo set gli italiani Lorenzo Giustino e Andrea Basso, quest’ultimo dopo aver vinto il primo set per 6-4, si è fatto riprendere nel secondo (4-6), per poi cedere definitivamente all’ultimo parziale (6-4). Il napoletano pur soffrendo il caldo ha trovato un avversario che era già entrato nei meccanismi del torneo, e quindi più reattivo, avendo giocato le qualificazioni. Giustino sfiderà agli ottavi il francese Antoine Hoang che ha brillato sin dal primo turno eliminando il favorito Alexander Bublik, numero 4 del seeding.

 

Anche in questa terza giornata non sono mancate le sorprese come l’uscita di scena del numero uno del torneo l’indiano Ramkumar Ramanathan per mano del tedesco Daniel Brands con un doppio 7-6. Come avevamo sottolineato nei precedenti comunicati Brands era entrato nella top 50 nel 2013 battendo giocatori del calibro di Roger Federer, l’augurio, così come è successo l’anno scorso a Galovic, è che possa risalire al più presto tornando ai livelli del suo best ranking partendo proprio dal Guzzini.

 

Ha sofferto e non poco l’altro favorito del torneo Salvatore Caruso che soltanto al terzo set è riuscito a superare il cinese Ze Zhang (6-4, 3-6, 7-5). Fortunatamente nei momenti di difficoltà il siciliano non si è dato per vinto riuscendo così a riprendere le redini della partita. Ogni tanto Salvatore ha un andamento un po’ altalenante – ha detto a fine partita il suo allenatore Paolo Canova – ma ci stiamo lavorando, ha un fisico esplosivo, ma deve migliorare nella concentrazione. Per quanto riguarda invece il Guzzini Challenger, dopo la semifinale dell’anno scorso, il vero obiettivo è raggiungere la finale”. A lungo termine il siciliano punta anche ad entrare nella top 100, i presupposti ci sono tutti, come ha dimostrato in diverse occasioni mettendo in mostra un ottimo repertorio. Agli ottavi Caruso sfiderà l’argentino Facundo Arguello.

 

Purtroppo è terminata al secondo turno l’avventura di Andrea Vavassori, che non è riuscito a ripetere la bellissima partita di ieri perdendo per 6-4, 6-3 contro l’ecuadoriano Roberto Quiroz.

 

Per quanto riguarda invece il tabellone di doppio l’ecuadoriano Escobar in coppia con il brasiliano Romboli ha battuto il filippino Gonzales e lo statunitense Lammons per 1-6, 6-3, 10-7. Vittoria facile, con un doppio 6-4, per il domenicano Cid Supervi ed il colombiano Galan sul serbo Cacic ed il croato Sabanov.

 

Si ricorda che l’ingresso a tutte le partite del Challenger è gratuito. Orari, informazioni, risultati e aggiornamenti in tempo reale sono consultabili su  www.guzzinichallenger.com.

 

                                                                                                       

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür