Stampa questa pagina

Domenica, 08 Luglio 2018 10:51  Asterio Tubaldi  1091 

Conoscere Israele prima di giudicarlo e condannarlo

Conoscere Israele prima di giudicarlo e condannarlo

di Galliano Nabissi

Questo mio scritto vuol sottolineare modestamente e molto sinteticamente il carattere democratico dello Stato di Israele,le aspirazioni della società israeliana e favorire una più profonda comprensione della realtà in cui vivono gli israeliani.

Israele è una democrazia parlamentare fondata sulla libertà,giustizia e pace. Assicura completa uguaglianza di diritti sociali e politici a tutti i suoi cittadini,senza distinzioni di religione,di provenienza ,di lingua,istruzione,cultura,sesso.

Preserva i luoghi Santi di tutte le religioni ed è fedele ai principi della Carta delle Nazioni Unite. Dopo la fondazione dello Stato,approvò la legge per le pari opportunità per le donne,per la parificazione dell’età di pensionamento,per le pari opportunità d’impiego,la legge che proibisce le molestie sessuali,la prevenzione della violenza nel diritto familiare,ed altre ancora.

Israele,trovandosi sotto il fuoco,costretto a convivere con la paura,minacce e terrorismo,si è sempre dimostrato capace di preservare il proprio carattere democratico e conservare un sistema giuridico democratico.

Purtroppo questa democrazia è aggredita,assediata; in questo pezzo di terra vivono persone che sentono ogni giorno qualcuno che li minaccia di annientamento. Esseri umani,che in tanti anni di terrorismo non si sono mai fatti prendere dall’odio. In questa piccola Nazione vivono,si difendono e non combattono nascondendosi dietro bambini e donne. Un popolo forte e coraggioso che ha sempre sofferto,ma che non si è mai arreso,perché gli ebrei sono figli di DAVID .e gli ostinati di MASSADA. Persone che oltre a pregare sanno anche menare quando serve. Ma qual è quella Nazione che non consentirebbe di difendersi da un nemico che vuole la sua distruzione? O si lascerebbe invadere?

Mentre suonano le sirene nell’alta Galilea,il terrorismo,la guerra,le dichiarazioni di annientamento, non decideranno del futuro di Israele;il futuro di questo Stato è continuare ad essere determinato mediante il processo democratico.

Per arrivare alla pace non ci sono risoluzioni magiche,l’unico modo in cui sarà possibile giungere ad una soluzione è basato sui NEGOZIATI,SUI FATTI STORICI E LEGALI.

Per la volontà di dialogo e nell’interesse della pace,senza ambiguità e tentennamenti non dobbiamo chiudere gli occhi sul pregiudizio anti-israeliano e non rimanere immobilizzati da certi accanimenti. Non condanniamo,non emettiamo sentenze appena Israele apre bocca!

Alla vita !!

Galliano Nabissi

 

opinioni a confronto

9 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!