Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Venerdì, 20 Luglio 2018 18:22  Asterio Tubaldi  Stampa  830 

BASTA TIR DENTRO VILLA MUSONE: MOZIONE DI LORETO LIBERA

BASTA TIR DENTRO VILLA MUSONE: MOZIONE DI LORETO LIBERA

salute e incolumità dei residenti vanno tutelate

Prosegue l'attività, anche in campo di sicurezza stradale e tutela dei cittadini, della civica Loreto Libera. In una mozione i consiglieri Cristina Castellani e Gianluca Castagnani evidenziano come il caos di Villa Musone dal punto di vista del traffico quasi non trova eguali in altre zone della Città Mariana. Il tutto a causa di una assenza di pianificazione viaria e della previsione adeguata di una viabilità degna di questo nome negli anni scorsi sino ad oggi. Il risultato è davanti agli occhi di tutti: inquinamento dell'aria, alto tasso di intensità da rumori, auto e moto che sfrecciano ad alta velocità senza alcun serio mezzo deterrente concreto. Non è possibile fare affidamento solo sulla Polizia Municipale, che per i suoi numerosi compiti e le tante attività ordinarie e straordinarie non può far fronte da sola a questa situazione oggi incancrenita.

Occore, e nella mozione lo specifichiamo, che siano intensificati i controlli anche tramite protocolli d'intesa con altre forze dell'ordine: nei week end ad esempio auto che sfrecciano anche a 100 km all'ora con il volume dello stereo altissimo e diretti verso il mare e viceversa, sono diventati una cosa impossibile da sopportare. Teniamo conto poi dei Tir e dei camion non autorizzati, cioè quelli, e sono tantissimi nelle 24 ore, che usano Villa Musone come scorciatoia: verso altre zone industriali o verso l'autostrada e la statale adriatica.

Loreto Libera, proseguono Castellani e Castagnani, evidenzia il fatto che l'aver asfaltato via Rosario, ad esempio, e veder al contempo passare tutti questi grossi autoarticolati molto spesso non autorizzati è quasi uno spreco di denaro pubblico poichè il manto stradale, con questa mole di traffico in poco tempo "andrà a farsi benedire".

Il transito in un’asse stradale ristretto (via Rosario e via Brecce soprattutto) di Tir, Autoarticolati, Autocarri e Autocisterne anche cariche di benzina e Gpl (o altre sostanze esplosive o altamente infiammabili), mette a repentaglio l’incolumità fisica e la salute di anziani e bambini e della restante parte della popolazione. Mezzi oltre le 3,5 tonnellate, autoarticolati, corrono a velocità superiore a quella legale, sfiorando le case e le persone costrette a camminare per un lungo tratto senza marciapiedi. Le strade in oggetto seppur classificate come residenziali sopportano un inquinamento acustico oltre i valori limite e vibrazioni dovute al passaggio di Tir che usano via Rosario e via Brecce spesso come scorciatoia pur essendo presente un cartello di divieto. La realizzanda bretella di Squartabue-Acquaviva, per Villa Musone di Loreto non risolverà alcunchè lasciando la frazione nel caos come accade quotidianamente soprattutto in certe ore della giornata. I navigatori satellitari dei Tir medesimi indicano via Rosario e via Brecce come le strade più veloci per arrivare in aree industriali limitrofe o per recarsi in autostrada.

La pianificazione di strade alternative, causa l'inefficacia palese delle politiche di previsione di nuovi tratti stradali alternativi, è risultata quindi assente e la sicurezza dei pedoni e degli automobilisti è ad evidente rischio. I residenti inoltre non riescono più ad attraversare la strada, andare in bicicletta o condurre una carrozzina con bambini o con persona diversamente abile

I consiglieri di Loreto Libera proseguono ricordando che l’articolo 1 del Codice della Strada, commi 1 e 2, stabilisce che la sicurezza delle persone rientra tra le finalità primarie di ordine sociale ed economico perseguite dallo Stato; comuni sensibili a questo drammatico problema hanno adottato anche drastiche misure in merito.

La Castellani e Castagnani chiedono pertanto all'Ammistrazione Comunale, causa l'elevato potenziale pericolo per pedoni e ciclisti, di adottare, entro due mesi dall'approvazione della presente mozione, adeguate solzioni che eliminino definitivamente il passaggio di camion e Tir dentro la frazione di Villa Musone, se non esclusivamente quelli ovviamente autorizzati. Di adottare protocolli di intesa con le Forze dell'Ordine, per un efficace controllo di via Rosario e via Brecce, nelle ore serali e notturne, dei Tir medesimi e di tutto il traffico automobilistico ad alta velocità, con macchine che corrono di molto oltre i limiti di legge, e che interessa purtroppo soprattutto queste due vie. Chiedono inoltre di interessare i fornitori e gestori dei principali software di navigazione satellitare, tramite comunicazione ufficiale, previa indicazione efficace per le strade di cui sopra, di area interdetta al passaggio dei mezzi pesanti, e di relazionare infine i capigruppo consiliari, entro quattro mesi, sulle misure adottate ai sensi della presente mozione.

opinioni a confronto

5 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  23/07/2018 14:09  Anonimo241

    D'accordo su tutto, ma intanto vi siete accorti che nelle strade è ormai scomparsa la segnaletica orizzonta. Strisce pedonali, linee di mezzeria, stop e precedenze, frecce direzionali sono ormai scomparse e questo fa calare paurosamente la sicurezza della circolazione.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 1  23/07/2018 09:52  Anonimo256

    Sig. Papa, il problema che lei pone è semplicemente IRRISOLVIBILE per quanto attiene il traffico pesante. E' il frutto di scelte urbanistiche del passato, che hanno curato solo il tornaconto di chi aveva interesse a costruire, fossero capannoni o case a schiera (anche solo due-tre) senza preoccuparsi di tutti i risvolti riguardanti vivibilità, inquinamento dell'aria, inquinamento acustico e tutto il resto. Scelte fatte da amministratori politicamente miopi e elettoralisticamente lungimiranti. Altra cosa è, come osservato, la circolazione "leggera", automobili e motociclette. Per quella, come suggerisce, sono sufficienti controlli costanti e con orari diversificati per far rispettare soprattutto la velocità. Perchè non basta mettere i cartelli.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  21/07/2018 18:22  Anonimo687

    Anonimo 913,
    forse tu non ricordi che Villa Musone esisteva prima che intorno si edificassero zone industriali.
    I comuni di Recanati e di Loreto avrebbero dovuto progettare prima le vie di accesso e poi gli insediamenti industriali.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 3  21/07/2018 08:25  Guglielmo Papa

    Problema: un Tir proveniente da Verona esce al casello autostradale di Loreto-Porto Recanati perchè deve raggiungere un'azienda nella zona industriale di via Barca o in quella praticamente della Rainbov. Mi spiegano lorsignori dove deve passare oggi? Così, tanto per capire. Poi, tanto per dirla tutta, il problema non è quello dei mezzi pesanti, quanto di un traffico "leggero" che delle regole del Codice della strada se ne infischia. Quanto alla polizia municipale "oberata di lavoro"... lasciamo perdere: non costerebbe molto passare un'oretta sulla strada a fare controlli, secondo punti di sosta decisi secondo le criticità segnalate. Volere è potere!

    P.S. - Quando l'"interessamento" per le scuole di via Marconi chiuse da due anni causa terremoto? Era crollato solo un pezzo di solaio...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  2   Rimuovi


  • 4  21/07/2018 07:30  Anonimo913

    Ma Villa Musone è dentro una zona industriale e in una zona industriale per far si che ci sia il lavoro è necessario che ci passino i tir!
    Ma che razza di ragionamenti sono non facciamo passare i tir e le aziende non hanno materie prime da lavorare e prodotti finiti da spedire!
    Chi ci abita già lo sapeva prima di abitarci che la via è dentro una zona industriale!
    Adesso mi aspetto da questo partito il controllo della salubrità dell'aria a Villa Musone per via delle aziende!
    Ma su su chi è causa del suo mal che pianga se stesso!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  5   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
20
01
2020
Chiuso il progetto dell'Alternanza Scuola Lavoro all'itis Mattei

Chiuso il progetto dell'Alternanza Scuola Lavoro all'itis Mattei

coinvolte cinque aziende locali: Canenero Advertising, Cesini Maurizio Assemblaggi snc, IR Group srl, Studio Progettazioni M3D srl, Smart Skills Center srl

20
01
2020
Il Recanati Calcio a 5 vince anche a Falconara, ora il big match con il Futsall Potenza Picena

Il Recanati Calcio a 5 vince anche a Falconara, ora il big match con il Futsall Potenza Picena

Giallo rossi a punteggio pieno, venerdì potrebbe arrivare mezzo pass per la serie B

 

20
01
2020
Il Villa Musone torna da Falconara con un pareggio

Il Villa Musone torna da Falconara con un pareggio

Primo punto del 2020 per i giallo blu, in vantaggio con Marziani e poi raggiunti sull'1 a 1

 

19
01
2020
La Recanatese rialza la testa, Rutyens e Pera firmano il blitz a Montegiorgio

La Recanatese rialza la testa, Rutyens e Pera firmano il blitz a Montegiorgio

I giallo rossi violano il Tamburrini 2 a 1 e si avvicinano di nuovo al secondo posto

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür