Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Settembre 2019 »
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

ARCHIVIO NOTIZIE

Rubrica a cura di Gabriele Accattoli
RADIO STAFF PALINSESTO PUBBLICITA'

Martedì, 24 Luglio 2018 20:11  Asterio Tubaldi  Stampa  1233 

Nonna Peppina non può tornare nella sua casetta: la Procura non ha concesso il dissequestro

Nonna Peppina non può tornare nella sua casetta: la Procura non ha concesso il dissequestro

Nulla da fare per Nonna Peppina, la 95enne simbolo del terremoto e di come la burocrazia ci abbia messo un carico da 90. La Procura ha, ancora una volta, disatteso le sue aspettative dichiarando la sua casa abusiva e negando il dissequestro richiesto in attesa di altri documenti che sono stati richiesti ai familiari.

Giuseppina Fattori (Nonna Peppina) ora si trova in ospedale a Camerino per degli accertamenti di salute.

L'anziana donna era stata vittima del terremoto e, pur di non abbandonare la sua terra, i figli le avevano costruito una casetta in legno ritenuta, però, abusiva e, nonostante le numerose battaglie legali, non è stata dissequestrata costringendo Peppina a vivere a casa delle figlie o da amiche o, ancora, in albergo.

 

Oggi abbiamo intervistato, sulla triste vicenda, la figlia Agata Turchetti

opinioni a confronto

12 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  27/07/2018 15:47  Anonimo892

    Fiat iustitia, pereat mundus. Figurarsi cosa può interessare ai nostri grandi politici, inflessibili magistrati etc se una terremotata anziana e senza voce scompare.....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  2   Rimuovi


  • 1  27/07/2018 15:15  Anonimo713

    Ho la sensazione di vivere nel mondo a rovescio. Dunque c'è un terremoto, anzi ci sono scosse successive sempre più forti, anche quanto ricostruito dopo il terremoto del 1997 crolla, vedi Norcia. La gente è senza casa, gli agricoltori non sanno dove ricoverare gli animali ( che hanno freddo fame paura come gli umani) non hanno neanche più le strade per andare a coltivare i loro campi. Le istituzioni sembrano non sapere da dove cominciare. Chi se lo può permettere ci mette il denaro proprio e si adatta in casette, roulottes, stalle prefabbricate etc. pur di continuare la propria attività economica che è anche, non dimentichiamolo, tutela del territorio. " Non è stata mandata in un campo di concentramento non è la sola a essere rimasta senza casa".
    Allora lo Stato non si muove, da soli non si può fare nulla pena procedimenti penali, sequestri manca solo la fustigazione sulla pubblica piazza. Ma che razza di Stato è questo, che leggi sono queste? Prendiamo i barconi e percorriamo in senso inverso le rotte dei migranti .....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  2   Rimuovi


  • 2  27/07/2018 12:59  H.C. Andersen

    Attenzione, non è la favoletta della nonna buona, del lupo cattivo ( la burocrazia) e del buon cacciatore ( salvini o chi per lui) che interviene in difesa della nonna.
    Purtroppo è una storia di abuso edilizio ( perdi più in zona parco) che si vuol sanare con la scusa del terremoto.
    Le favole, per favore, lasciamole ai bambini e agli allocchi creduloni.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  3   Rimuovi


  • 3  26/07/2018 08:47  Nazzareno Tittarelli

    Il buon senso non è una categoria per governare situazioni di questo genere. Al di là di pietismi e sentimentalismi, questa storia ha finito per entrare nel "decreto terremoto" appena varato dal Parlamento perchè sono numerose le situazioni analoghe nelle aree terremotate. Il tempo (e la demagogia) finiranno per affossare la legge che invece fuori dal famoso "cratere" non ammette deroghe, non ammette "buon senso".

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 4  25/07/2018 23:54  Anonimo712

    Il buonsenso avrebbe voluto che si approvassero deroghe per chi, in attesa della ricostruzione della propria abitazione distrutta dal terremoto, si fosse fatto carico di costruire su un proprio terreno una struttura provvisoria in cui abitare.
    Ma la snellezza dei provvedimenti non fa parte della mentalità né dei nostri legislatori, né dei procuratori che esprimono i loro pareri.
    Si è preferito lasciar morire il bestiame degli allevatori, pur di non far costruire subito un riparo provvisorio a spese degli stessi allevatori.
    Tutta questa storia è una colossale vergogna.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


  • 5  25/07/2018 19:59  Elisabetta Baleani

    Quando la burocrazia prevale sul buon senso.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    12  3   Rimuovi


  • 6  25/07/2018 16:31  Anonimo455

    magliette rosse?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  3   Rimuovi


  • 7  25/07/2018 08:28  Anonimo458

    La legge e le regole rispettate sono alla base di una Nazione seria e affidabile.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  19   Rimuovi


  • 8  25/07/2018 07:49  Veronica G.

    Auguro alla nonnina di stare meglio e sotterrarci tutti. Ma non se ne può più di questa storia del ritorno a casa. Sembrano bambini che fanno i capricci. Non è stata mandata in un campo di concentramento e non è la sola anziana rimasta senza casa. Abusiva tra l'altro.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  17   Rimuovi


  • 9  24/07/2018 23:08  Anonimo483

    Senza parole.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  2   Rimuovi


  • 10  24/07/2018 21:57  SANDRO FUSELLI

    quel quacqaraquà di Salvini dov'è? non aveva promesso di farla rientrare? é un cazzaro come l'altro Matteo!!!!!!!!!!!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  20   Rimuovi


  • 11  24/07/2018 21:23  anonimo59

    io vorrei chiedere le date di costruzione di quella casetta?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  5   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür