Stampa questa pagina

Martedì, 31 Luglio 2018 11:51  Asterio Tubaldi  811 

Recanati. In arrivo fondi per il giardino delle parole interrotte

Recanati. In arrivo fondi per il giardino delle parole interrotte

Nota segretario Pd Recanati Andrea Marinelli
Con il Consiglio Comunale di ieri 30/7 è stato approvato il DUP. 
Sono state dunque stanziate le risorse per gli interventi di completamento dell'Area delle Fonti San Lorenzo e per la risistemazione del Giardino delle Parole interrotte al fine di realizzare una complessiva, moderna ed estesa Piazza Verde al servizio del quartiere più popoloso della città.  
Tra le varie idee da suggerire per i vari allestimenti ed arredi  io ritengo che sia prioritario soprattutto saper valorizzare in modo esponenziale il valore culturale di quegli spazi. Molto si è detto ed ho già scritto in relazione alle Fonti San Lorenzo e alla loro importanza storica, ma non bisogna trascurare l'enorme valore culturale ed evocativo rappresentato dal Giardino delle Parole interrotte. Un luogo che nasce per testimoniare una tragedia immane, quella dei desaparecidos argentini durante la dittatura militare di Videla nell'arco temporale che va dal 1976 al 1983, con oltre 30.000 sequestri di natura politica, moltissimi dei quali giovani, come gli studenti della "notte delle matite spezzate", e donne. Nello specifico c'è una lapide che rievoca il dramma di Adelaide Gigli, nostra concittadina e figlia del "Grande Pittore dell'Emigrazione" Lorenzo che dalla dittatura militare si è vista sottrarre i suoi due figli. Quanto sarebbe importante in un nuovo allestimento emulare le innovazioni di "Borgo Futuro" ad Aielli e in una grande stele invitare artisti a "graffitare" nomi e storie affinché quell'Aula verde non sia per il futuro solo luogo di ritrovo, socializzazione e condivisione, ma spazio sempre più evocativo e cultuale.
opinioni a confronto

4 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!