Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
video e interviste di RadioErre su notiziemultimediali.it
archivio storico delle notizie di Radio Erre

ARCHIVIO NOTIZIE

« Dicembre 2018 »
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
per la pubblicità su radioerre.net contatta lo 0717574429
14
12
2018
Villa Musone nella tana dell'Anconitana, al Del Conero va in scena il testa coda

Villa Musone nella tana dell'Anconitana, al Del Conero va in scena il testa coda

I giallo blu tornano in casa dei bianco rossi dopo l'esperienza di Coppa, si gioca domenica alle 14,30

13
12
2018
Tirreno-Adriatica-2019-con muri da scalare

Tirreno-Adriatica-2019-con muri da scalare

presentato il giro all'Aula Magna del Comune

Mercoledì, 08 Agosto 2018 22:54  Asterio Tubaldi  Stampa  1250 

Fabio Armiliato visita la tomba di Gigli di recente riaperta al pubblico

Fabio Armiliato visita la tomba di Gigli di recente riaperta al pubblico

Oggi pomeriggio visita a sorpresa a Recanati del tenore Fabio Armiliato alla tomba di Beniamino Gigli, nel civico cimitero di Recanati. Armiliato, accompagnato da Pierluca Trucchia, presidente dell’associazione gigliana recanatese, Luigi Vincenzoni, nipote di Gigli e dal  soprano Chiara Giudice, un tempo allieva di Daniela Dessì, ha voluto di persona constatare il lavoro di restauro della tomba del tenore recanatese per il quale si è molto prodigato insieme alla sua compagna Dessì deceduta circa due anni fa. “Sono felicissimo, ha detto raggiante Armiliato, che la tomba sia stata finalmente riaperta e riconsegnata a tutti gli appassionati gigliani, ai grandi amici dell’opera e a chi, come me, ha amato Gigli considerandolo un grandissimo punto di riferimento sia sul piano musicale che come persona per il messaggio che ci ha lasciato. Era un’opera, ha continuato Armiliato, cittadino onorario di Recanati ed insignito del “Gigli d’oro”, che stava tanto a cuore a me come alla mia cara Daniela Dessì, avevamo fatto tanti progetti per cercare di dare una mano per il suo restauro. Sono veramente felice del lavoro fatto e mi rallegro con la comunità di Recanati”.

opinioni a confronto

3 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  11/08/2018 20:01  Anonimo454

    Forse Gianni è molto riservato, forse le amarezze sono state troppe. Ritengo che sia il caso che chi può lo convinca almeno a dire, raccontare o scrivere i suoi ricordi di suo padre. Le biografie di tanti grandi uomini vengono riscritte facendo cadere veli ipocriti ed emergono spaccati di epoche che sembrano lontanissime e invece sono appena il nostro ieri.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  10/08/2018 09:22  Anonimo370

    Gianni è sempre il benvenuto, non capisco perché si defila sempre ........ e si nega a quanti vogliono conoscerlo!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 2  09/08/2018 00:55  Anonimo778

    Come al solito del figlio di Beniamino Gigli neanche l'ombra....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo