Stampa questa pagina

Lunedì, 03 Settembre 2018  Asterio Tubaldi  2258 

LORETO: SETTEMBRE, FESTA DELLA NATIVITA' DELLA MADONNA

LORETO: SETTEMBRE, FESTA DELLA NATIVITA' DELLA MADONNA

Da martedì 4 a sabato 8,  Loreto si mette il vestito a festa, in onore della Natività della Vergine Lauretana che cade l’8 settembre. Tante le manifestazioni sia sacre che profane. Il giorno 4  alle 20,00 il sorteggio della batterie della Corsa del Drappo  e la cena dei Rioni con lo spettacolo dei mitici Lando e Dino. Mercoledì 5, la rappresentazione, lungo le vie del centro storico, degli antichi mestieri, tra cui spicca la tradizione prettamente lauretana delle coronare, in contemporanea  la rievocazione storica con l’arrivo del Re Vittorio Emanuele II a Loreto. Il 6 settembre alle 19,00 inaugurazione della 23° Festa della birra di Altotting  con la rottura della botticella, a seguire il corteo storico dei Rioni che anticipa la partenza della Corsa del Drappo, con i cavalli dei nove rioni cittadini che si contenderanno l’ambito trofeo.  La corsa, che ha la caratteristica di effettuarsi in salita (ascesa del Montereale oggi Via F.lli Brancondi) ha tradizioni antiche e fa riferimento ad un’importante fiera di cavalli, che si svolgeva in occasione delle feste lauretane, in cui si facevano correre i cavalli  nell’ascesa del “Montereale” per dimostrare la loro forza e salute. Il 7 e l’8 settembre in Via Sisto V la tradizionale Fiera. Il 7 settembre alle 21 ci sarà la Processione con la Statua della Madonna Nera, costudita all’interno della S.Casa,   Il giorno 8 “Festa della Natività della Madonna”, alle 11,30 Celebrazione Eucaristica ed accensione della Lampada per l’Italia da parte della famiglia di Beatrice Fazi per l’avvio del progetto “Casa di Maria, casa di ogni famiglia”. Alle 21,00 concerto della Fanfara dell’Aereonautica Militare di cui la Madonna di Loreto è la Patrona ed a tal proposito non va dimenticato che una statua della Vergine Lauretana ha accompagnato gli astronauti Amstrong, Aldrin e Collins nella missione Apollo 11 del luglio 1969, che portò per la prima volta l’uomo toccare il suolo lunare. Dopo il concerto della Fanfara alle ore 23,00 la tradizionale “Tombola sgaggiata (urlata)” ed a seguire lo spettacolo pirotecnico in Via Sisto V.

Giovanni Pespani.

1 commento