Stampa questa pagina

Lunedì, 03 Settembre 2018 22:13  Asterio Tubaldi  546 

Porto Recanati:  La Consulta dei Giovani Cittadini cambia e punta ad una maggiore progettualità e operatività

Porto Recanati: La Consulta dei Giovani Cittadini cambia e punta ad una maggiore progettualità e operatività

nota di Emiliano Giorgetti, Delegato politiche giovanili al Comune di Porto Recanati

La Consulta dei Giovani Cittadini cambia e punta ad una maggiore progettualità e operatività. C’è tempo fino al 15 settembre per partecipare e diventarne parte attiva. Potranno fare richiesta tutti i ragazzi di età compresa tra i 16 e i 30 anni, residenti a Porto Recanati. Nel Consiglio Comunale del 23 aprile 2018 il consigliere delegato, Emiliano Giorgetti, ha presentato un nuovo regolamento che è stato approvato quasi all’unanimità (c’è stato un solo astenuto). Il punto forte del nuovo Regolamento sta proprio nel avere voluto dare più progettualità e operatività a questo organo con un inserimento nella composizione dei membri della Consulta virtuale e con la creazione di un nucleo di coordinamento di supervisione. All’interno della comunità virtuale, ogni ragazzo potrà partecipare alla vita, alle decisioni dell’Amministrazione Comunale che li riguardano, attraverso il profilo social della Consulta, dove potranno non solo esprimere pareri, opinioni, partecipare a sondaggi e consultazioni on line ma anche proporre loro stessi progetti e idee.

 “E’ importante – spiega Giorgetti – che la consulta diventi parte attiva anche nell’organizzazione degli eventi, i giovani membri dovranno dunque non solo pensarli ed immaginarli ma anche diventare parte attiva nell’organizzazione degli eventi stessi.  Con questo nuovo regolamento l’amministrazione comunale ha colto pienamente l’imput che era arrivato dai giovani.  

Il nucleo di coordinamento sarà un organismo che avrà invece il ruolo di consultazione, supervisione e di supporto tecnico qualificato all’attività svolta sia da me che dall’Assemblea, per definire le linee guida, la progettazione e l’attuazione delle attività e in generale delle Politiche Giovanili della città. Al nucleo di coordinamento hanno dato la loro adesione e hanno cominciato ad incontrarsi da settembre dello scorso anno – ha continuato Giorgetti – professionisti che già interagiscono con i giovani e il mondo giovanile. Faranno parte di questo team la dott.ssa Enrica Bambozzi, referente dell’Informagiovani, la dott.ssa Erika Belelli, referente del Centro di Aggregazione Comunale “Frog,” entrambi gestiti da “Il Faro” insieme all’Albero Magico e alla Ludoteca dell’Hotel House, il dott. Paolo Nanni, referente per il Dipartimento Dipendenze Patologiche Area Vasta 3 con il Progetto “Stammibene,” Michele Salvatori presidente dell’Associazione Ubo Teatro, la dott.ssa Ludovica Cesari, referente dell’Associazione Sa.So, il dott. Raffaele Pepi, referente della Porto Recanati Super Band, la dott.sa valentina Gatti, referente della Cooperativa Sociale Pars e don Luca Beccacece, coordinatore delle parrocchie e degli oratori. Comunque ci tengo a ribadire che questo nucleo di coordinamento si impegnerà a consultare, ascoltare ed interpellare i ragazzi tramite Internet ben consapevole del suo ruolo di tramite e non di rappresentanza. I lavori hanno generato diversi eventi di successo come il Percorso “Connessioni” con i suoi incontri “Nuove Tecnologie Social e il Futuro dei Giovani”, “Io tu e lo Smartphone, le relazioni mediatiche da Whatsapp,” “HipHop Fest di maggio è lo spettacolo di Ubo teatro “Disconnessi” del 22 giugno all’Arena.