Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Lunedì, 17 Settembre 2018 21:49  Asterio Tubaldi  Stampa  1172 

APRIRE BOCCA E DARLE FIATO OVVERO IL FESTIVAL DELLE OVVIETA’ E LA PASSERELLA DELLE VANITA’

APRIRE BOCCA E DARLE FIATO OVVERO IL FESTIVAL DELLE OVVIETA’ E LA PASSERELLA DELLE VANITA’

nota di Gioacchino Di Martino Giornalista

Nella giornata di ieri, domenica 16 settembre 2018, la città di Porto Recanati è balzata agli onori della cronaca nazionale, e non certo nelle pagine di cronaca rosa, per la visita del Ministro Salvini ad un palazzo/quartiere che, a torto o a ragione, occupa un posto di rilievo nella classifica dei ghetti nazionali. A fare da contorno all’illustre ospite, causa la specificità ed il motivo della visita, i vertici provinciali dell’ordine pubblico. Con fascia tricolore, rapidamente messa da parte, il Sindaco eletto della città accompagnato dalla leader del gruppo Insieme alla Gente, in questo caso nella sua veste di vice sindaco, in quanto ha sostituito il titolare della funzione che, forse per impegni precedenti, non ha accompagnato il signor Ministro sul terrazzo dell’edificio. Assenti i rappresentanti delle altre forze politiche, presenti in Consiglio comunale, perché, pare non invitati. Analoga cosa si era verificata già con la visita del Presidente Mattarella. Evidentemente da Palazzo Volpini si ritiene di non mettere in imbarazzo i rappresentanti della minoranza con i problemi di protocollo (sic!).

Il risultato della visita è stato, stante almeno a quanto si legge dal sito ufficiale del Sindaco Informa, assolutamente risolutivo. Il Ministro ha espresso l’intenzione di intervenire dopo aver ulteriormente esaminato la situazione con le figure preposte. Allo stato (senza cioè aver fatto analizzare la situazione) le soluzioni possibili sembrano essere due: o un risanamento serio e complessivo o l’abbattimento nella salvaguardia dei diritti acquisiti. La Sibilla cumana non sarebbe potuta essere più esplicita! IL SINDACO eletto, però, ha condiviso il pensiero espresso dal Ministro. Classico esempio del detto: aprire bocca e darle fiato!

E, per non essere iscritto tra coloro che pregiudizialmente sono contro l’opera fattiva ed intelligente che l’attuale giunta comunale sta svolgendo nei confronti della Città, basta ricordare i tanti niet opposti alle richieste delle opposizioni di discutere in Consiglio il problema Hotel House. Forse, e ribadisco forse,  si sarebbe potuti essere un po’ più avanti dal dover condividere il nulla, pur di essere sulla passerella delle vanità.

Gioacchino Di Martino

Giornalista

Porto Recanati, 17 settembre 2018

opinioni a confronto

12 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  20/09/2018 08:56  Ario Roncitelli

    Gent. De Martino, un mio ex vicino di casa (oggi io mi sono trasferito rispetto a quella residenza "per servizio"), quando si trovava dvanti a reazioni come quella che lei ha voluto rendere pubblica rispetto al mio intervento, diceva: "Si punge con il pelo del cocomero!". E' risaputo che il frutto in questione sulla sua scorza praticamente liscia, presenta una leggerissima peluria, talmente microscopica e inconsistente dal risultare inesistente al tatto.
    Questo per dire che la sua reazione mi pare francamente esagerata e scarsamente consona a un dibattito, quale quello che si sviluppa spesso su queste pagine. Nel mio precedente intervento ho fatto una considerazione preliminare, per evidenziare un dato politico: il legame tra i Cinquestelle, con cui mi pare lei non rinnega il legame e la Lega, di cui il ministro dell'interno è autorevole esponente. Ora, secondo uno schema che verosimilmente a lei apparirà "vecchio" e superato, due partiti che governano insieme dovrebbero condividere anche certe scelte come le ipotesi sull'Hotel House.
    A questo punto, le chiedo: i silenti Cinquestelle di Porto Recanati come valutano l'uscita del ministro? Hanno (avete?) un proprio progetto a proposito del "palazzone multietnico"? Condividono o no le valutazioni del sindaco, specialmente sul punto che si tratta di un pericolo per "l'incolumità" di tutti i cittadini di Porto Recanati?
    Quanto alle altre sue considerazioni un po' fuori... linea, è una tecnica dialettica vecchia come il cucco, usata da chi vede un interlocutore, per quanto occasionale, come un nemico da demonizzare evidenziando un presunto anonimato o alias, così da sminuire le sue opinioni agli occhi di chi legge. Non offenda la sua qualifica professionale in questa maniera. Sarebbe una caduta di stile
    Auguri.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  1   Rimuovi


  • 1  19/09/2018 20:42  Anonimo952

    Aprire bocca e darle fiato, come qualcuno che invocava tempo fa in Regione, era giusto allora o era imbarazzante?........

    http://www.radioerre.net/notizie/index.php?option=com_k2&view=item&id=110763:marconi-legge-speciale-per-consentire-l-abbattimento-dell-hotel-house&Itemid=160

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  19/09/2018 14:26  gioacchino di martino

    Signor Ario Roncitelli normalmente non rispondo agli anonimi e per i quali ho una considerazione inferiore al nulla assoluto. Accetto la sua provocazione non perchè ha voluto aggiungere alla viltà dell’anonimato anche la finzione di una falsa identità ma perchè mi consente di aggiungere due dati al punto 2 dell’identikit che ha voluto fare del sottoscritto. Gioacchino Di Martino, giornalista iscritto all’Albo dei Giornalisti da oltre 30 anni, da cittadino di Porto Recanati ha sottoscritto e presentato, quindi ha messo il proprio nome e cognome, alle osservazioni relative alla proposta di variante urbanistica del Burchio. Sempre il solito giornalista Di Martino è stato socio fondatore di ASTA, quell’associazione che ha contribuito con Italia Nostra a presentare il ricorso al TAR contro la deliberazione adottata dal consiglio Comunale di Porto Recanati per la variante urbanistica del Burchio. Il fatto che il Di Martino sia stato, e lo è tuttora, un appartenete al Movimento 5Stelle di Porto Recanati ed in questa veste abbia partecipato all’elezione dell’ing. Sauro Pigini è cosa nota. Ed è questo il motivo per cui, volendo esprimere una valutazione del tutto personale, ha firmato il pezzo seguendo quella che è una prassi comune dei giornalisti. Ciò detto, poiché i mandanti, in genere, sono più perspicaci degli esecutori ritengo che sia ben chiaro che stupidi riferimenti alla mia persona lasciano il tempo che trovano e che li considero tra le facoltà che ognuno di noi ha di esercitare ciò che viene definita idiozia.
    Senza alcuna stima.
    Gioacchino Di Martino - Giornalista

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  1   Rimuovi


  • 3  18/09/2018 16:47  Anonimo397

    Al dir la verità l'articolo sembra scritto dalle opposizioni e non da un giornalista. Comunque, per anni le opposizioni hanno governato non affrontando mai il problema. Ora che qualcuno cerca di fare qualcosa di concreto subito a criticare.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  1   Rimuovi


  • 4  18/09/2018 13:12  Anonimo783

    I renziani controrenziani pdisti, contropdisti in questi anni al governo come hanno risolto il problema migrazione? Niente mi pare sia stato fatto... quindi fate più bella figura a tacere e a pensare al "vs partito" che ha perso pezzi e pezze da tutte le parti e ha fatto ridere tutto il paese.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  1   Rimuovi


  • 5  18/09/2018 10:39  Anonimo628

    portorecanati è in mano e sotto totale controllo degli spacciatori e delle prostitute quasi tutti occupanti del palazzone .
    Come cazzo fate a non capire che tutto questo è fortemente pericoloso e forse lo capirete solo quando un vostro figlio o parente ormai entrato nel giro della droga VI CHIEDERA' DI ESSERE PORTATO A COMPRARE DROGA.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  2   Rimuovi


  • 6  18/09/2018 10:35  Anonimo346

    caro giornalista se non sei convinto delle scelte del ministro puoi sempre ovviare al problema portando tutti gli extra comunitari presenti all'hotel house a casa tua.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  2   Rimuovi


  • 7  18/09/2018 08:56  Ario Roncitelli

    Osservo "preliminarmente", come usa dire negli ambienti burocratico-legali, un paio (che poi sono di più) cosette a proposito di questa sceneggiata... lombardo-marchigiana.

    !) Il sindaco e Donna Francisca hanno fatto da corteo, assecondando qualsiasi "sparata" del ministro, in nome della solita ruffianeria che caratterizza coloro che, pur avendo una responsabilità, sono sempre pronti a dare ragione al personaggio importante che mette piede in paese. Al punto che il comunicato diffuso dal Comune arriva a parlare di "incolumità in pericolo per tutti i cittadini di Porto Recanati. Forse per far dimenticare la questioncella della Ztl e delle multe da annullare o da confermare, ancora non si sa.Un atteggiamento da vassalli o, se volte, da servi sciocchi.

    2) L'"osservatore" e critico giornalista De Martino forse dimentica di essere stato (o ancora lo è?) un animatore della prima ora dei Cinquestelle locali, che ha portato all'elezione dell,'ingegner Pigini a consigliere. Gli faccio notare che oggi i Cinquestelle sono al governo (ahimè!) insieme al dinamico ministro leghista che passeggia sull'alto terrazzo dell'Hotel House, non conoscendo minimamente la realtà che ha... sotto i piedi, se non per i periodici numeri che arrivano dalle forze dell'ordine e che riguardano un aspetto parziali del "mondo Hotel House".

    3) NESSUNO ha rigettato l'equazione "inquilino dell'Hotel House = delinquente". Ho avuto occasione di conoscere alcune famiglie che abitano lì: gente onesta, che lavora, manda i figli a scuola, paga le tasse, rispetta le leggi italiane, desiderosa solo di un'esistenza decorosa e tranquilla.

    4) NESSUNO, e ripeto NESSUNO, fino ad oggi ha messo nero su bianco un'analisi seria del caso, accompagnata dalle necessarie ipotesi su cosa affrontare ad esempio proprio nel caso dell'abbattimento indicato dall'infaticabile e indefesso ministro di fronte agli amministratori locali plaudenti. Molti appartamenti sono di proprietà e perciò i proprietari, tra cui diversi stranieri, andranno adeguatamente rimborsati; ci sono gli interessi delle banche invischiate nelle procedure di vendita all'asta per il recupero di quei mutui a suo tempo concessi a proprietari, diversi italiani, che non li hanno restituiti come dovuto; poi c'è tutta la grande partita dell'operazione tecnica di demolizione e smaltimento delle macerie che non è affare da poco (si vadano a vedere i costi che si stanno affrontando nelle zone terremotate per farsene un'idea concreta).
    4) Se non c'erano altri del Consiglio comunale a far da corteo all'infaticabile ministro della sicurezza forse è stato un bene. Quanto meno li ha salvati da certe figuracce, come quella fatta da sindaco e Donna Francisca che domenica hanno "pompato" l'immagine pericolosa e terrificante dell'Hotel House, quando solo un paio di mesi fa, giorno più giorno meno, minacciavano querele contro giornali e televisioni che parlando di Porto Recanati parlavano del caso Hotel House, con questo "danneggiando l'immagine della città". Al "giornalista" Di Martino solo questo dovrebbe far venire la pelle d'oca e fargli dire orgogliosamente che "domenica io non c'ero".

    Detto ciò, resta solo una considerazione da fare. L'Hotel House è l'esempio più gigantesco dell'assenza di idee nei politicanti locali, che però intuiscono la possibilità di "spremere" dei quattrini dal governo centrale, nelle forme più diverse e con tutti i benefici possibili per quanti riusciranno a "inzuppare il pane" nella pietanza dei finanziamenti. Non aver preso parte alla gita di domenica (a proposito: a pranzo dove sono andati? Qualcuno li ha visti?) è sicuramente un vantaggio. Adesso però, con tanto parlare, occorre una pianificazione seria per rispondere alla domanda: cosa fare dell'Hotel House e come?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 8  18/09/2018 07:11  Anonimo237

    Perche' vogliono abbattere l'hotel house per avere migliore visuale per il Burchio? Bella la specifica di "sindaco eletto"!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  1   Rimuovi


  • 9  18/09/2018 01:47  Anonimo684

    Bell'articolo.. bravo

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  4   Rimuovi


  • 10  17/09/2018 23:52  Anonimo539

    Abbiamo il governo che tutto il mondo ci invidia!!
    Salvini risolverà il problema un po come è accaduto oggi con i Tunisini che da più siti Italiani sono stati scortati all'aeroporto di Fiumicino per il rimpatrio.
    Peccato che l'aereo aveva il motore guasto quindi impossibilitato a partire situazione che ha fatto si che venissero rilasciati liberi con foglio di via per rimpatrio volontario.
    I Tunisini contenti dal finestrino del pullman sventolavano il foglio come dire stiamo in Italia rimaniamo in Italia alla faccia dei 500000 rimpatri promessi da Salvini i quali ammesso da lui per effettuarli occorrerebbero 80 anni!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  6   Rimuovi


  • 11  17/09/2018 22:45  Stanlio e Ollio

    Mozzicafreddo e la Ubaldi non meritano nessun commento.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  2   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
24
02
2020
Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Nutrita partecipazione per il secondo appuntamento della rassegna

02
03
2020
Il calcio marchigiano riparte il prossimo fine settimana, stop prolungato soltanto nel pesarese

Il calcio marchigiano riparte il prossimo fine settimana, stop prolungato soltanto nel pesarese

Si riprende dalla giornata sospesa nell'ultimo week end dall'Eccellenza in giu'

01
03
2020
Gli ex pungono e la Recanatese esce sconfitta dal Della Vittoria, il derby va al Tolentino 3 a 1

Gli ex pungono e la Recanatese esce sconfitta dal Della Vittoria, il derby va al Tolentino 3 a 1

Non basta il gol di Pezzotti ai giallo rossi che scivolano a meno 7 dalla vetta

28
02
2020
Tolentino - Recanatese si gioca regolarmente, contrordine della Lega

Tolentino - Recanatese si gioca regolarmente, contrordine della Lega

In serie D girone F nessuna gara rinviata, giallo rossi di scena al Della Vittoria alle 14,30

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür