Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Mercoledì, 26 Settembre 2018 19:44  Asterio Tubaldi  Stampa  1512 

Forno crematorio a Loreto? Per la Lega Nord Marche sarebbe l'ennesima decisione scellerata di un'amministrazione di centrosinistra.

Forno crematorio a Loreto? Per la Lega Nord Marche sarebbe l'ennesima decisione scellerata di un'amministrazione di centrosinistra.

Presso il Comune di Loreto è stato recentemente presentato un progetto per la realizzazione di un impianto di cremazione all'interno del cimitero comunale, proposto da un gruppo di imprese con la formula del project financing. Una notizia  che sta creando forte preoccupazione anche tra i cittadini.

Il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, ritiene che a Loreto, uno dei luoghi di pellegrinaggio tra i più importanti del mondo cattolico e, comunque, in una zona a forte vocazione turistica sia impensabile realizzare un impianto di questo genere, che andrebbe anche ad aggravare e “caratterizzare” un già intenso traffico stradale.

Zaffiri è anche preoccupato perchè di questo progetto non si conoscono ancora i dettagli, se sia corredato da una relazione in cui vengono specificate le caratteristiche ambientali del sito e quelle igienico-sanitarie dell'impianto, nonché i sistemi di tutela dell'aria dagli inquinanti ma, soprattutto, gli effetti che tale impianto produrrà sulla salubrità dell'ambiente e, quindi, sulla salute.

Non vediamo per ora chiarezza in questo iter amministrativo e neppure una netta presa di posizione da parte del Sindaco – sostiene Zaffiri – e non vorremmo che i cittadini siano messi di fronte al fatto compiuto.

Nelle Marche sono già presenti tre forni crematori e Zaffiri ha presentato un'interrogazione per conoscere se la Regione abbia elaborato un Piano regionale di coordinamento per la realizzazione di impianti crematori da parte dei Comuni e, in caso contrario, per quale motivo non sia stato ancora fatto.

Parliamo di un Piano, previsto dalla normativa nazionale del 2001, che deve tenere  conto della popolazione residente, dell'indice di mortalità e dei dati statistici sulla scelta crematoria da parte dei cittadini di ciascun territorio comunale, di cui altre regioni si sono dotate già da tempo.

Si tratta di un atto estremamente importante - conclude Zaffiri - perchè non si può assistere ad un proliferare di forni crematori senza che vi sia una adeguata pianificazione. Pensare ad un impianto crematorio in assenza di studi non è fare il bene di un territorio.

 

Sandro Zaffiri

Capogruppo Lega Nord-Marche in Consiglio regionale

 

opinioni a confronto

7 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  28/09/2018 08:23  Guglielmo Papa

    Anonimo728, lei è certo di ciò che afferma, specialmente nel paragonare questo impianto addirittura a un altoforno? Vuol farci credere che là dove sono in funzione,questi sono attivi 24 ore su 24? Non mi pare che ci sia tutta questa folla di "utenti" che vogliono farsi cremare.

    P.S. - Il discorso è un po'... macabro, ma è inevitabile considerato il tema.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  1   Rimuovi


  • 1  27/09/2018 18:52  Anonimo651

    Lei che immagino abbia visto come è strutturato un forno crematorio, saprà anche quanto inquina immagino...
    Farsi venire a cremare i cadaveri da metà regione Marche, proprio sotto casa, la ritiene una cosa saggia?
    Con 50€ le imprese portano le salme agli impianti gia esistenti.

    In un anno, una famiglia, quanto potrebbe avere bisogno di tale servizio?

    P.s. non lo hanno fatto ad Ancona, Osimo, Civitanova... amministrazioni miopi o attente alla salute dei cittadini?

    Homar.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  27/09/2018 16:33  Ai ridicoli

    Non facciamo i ridicoli! 3 impianti di cremazione nelle Marche non sono sufficienti? Arrivare a S. Benedetto o a Fano è troppo faticoso? Ogni comunello deve avere il suo impianto così come ha la sua area industriale, il suo porto, magari il suo casello autostradale? Suvvia! Si ragiona sempre per spicciola convenienza senza pensare a consumo di suolo, a inquinamento dell'aria, a niente di niente! " Daje jò!" direbbero Lando e Dino!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 3  27/09/2018 15:13  Anonimo728

    Ma chi commenta gli articoli, vedi il fantomatico Guglielmo Papa, sa bene di cosa scrive ?
    Il traffico è diretta conseguenza della eventuale installazione di un impianto che, come un altoforno, se venisse attivato dovrebbe bruciare a ritmo continuo. Quindi si intende che opererebbe con salme provenienti da fuori Loreto. Compreso ?!?!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 4  27/09/2018 10:30  Goffredo Natalucci

    Direttore, se chiamassimo la struttura "impianto di cremazione" anzichè quella brutta denominazione usata, che richiama alla memoria orrori storici incancellabili?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  2   Rimuovi


  • 5  27/09/2018 08:43  Guglielmo Papa

    Mi spiega, questo signore e chi lo... ispira, come fa un forno crematorio ad aggravare il traffico automobilistico? E che c'entra con la storia del pellegrinaggio al santuario? Tra l'altro l'impianto sarà all'interno del cimitero, che non mi sembra sia uno dei luoghi più "frequentati" da pellegrini e turisti che piovono su Loreto!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  3   Rimuovi


  • 6  27/09/2018 00:24  Vercingetorige

    Signor Zaffiri ha mai visto come è strutturato un forno crematorio?
    Non facciamo opposizione sul nulla e non diciamo sempre no a prescindere, fatto sta che per usufruire di tale servizio occorre arrivare a S.Benedetto con tutti i nessi e connessi.
    Ora che si prospetta un'opportunità a km 0 ci si mette lei con l'opposizione distruttiva!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  3   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
07
11
2019
Medicina e nascita: le buone pratiche. Incontro a Recanati

Medicina e nascita: le buone pratiche. Incontro a Recanati

martedì 12/11/2019 alle ore 21.15 presso il Salone del Popolo in Corso Persiani

06
11
2019
LA STORIA DEL DESIGN IN EFFETTO LUCE – 100 ANNI DI BAUHAUS

LA STORIA DEL DESIGN IN EFFETTO LUCE – 100 ANNI DI BAUHAUS

L'evento è stato organizzato da ADI (Associazione design industriale) Marche Abruzzo Molise in collaborazione con Effetto Luce e iGuzzini, nel contesto di una serie di incontri tra le aziende del territorio e i protagonisti della cultura del progetto.

 

06
11
2019
I DIRITTI DI DOMANI

I DIRITTI DI DOMANI

L’evento si terrà nel pomeriggio di Giovedì alle ore 17:30 al Quarto di Circolo PD Ancona in Largo Massimo Troisi

11
11
2019
Grande successo per la scuola di Ving Tsun Kung Fu di Porto Recanati

Grande successo per la scuola di Ving Tsun Kung Fu di Porto Recanati

Philipp Bayer, ora leggenda vivente del Kung Fu, è stato accolto con grande consenso il 01-02-03 Novembre, per lo stage nella scuola di Porto Recanati.

11
11
2019
La Rinnova 2 Recanati ferma la corsa del Montemarciano

La Rinnova 2 Recanati ferma la corsa del Montemarciano

Il sodalizio di Stefano Ottaviani ha la meglio in casa su uno degli avversari più temuti del campionato

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür